Pacchetto Iva e-commerce: dichiarazioni per beni di modico valore

Pubblicato il



Pacchetto Iva e-commerce: dichiarazioni per beni di modico valore

Si fa seguito alla circolare dell’Agenzia delle Dogane n. 26 del 30 giugno 2021, riguardante disposizioni in materia di e-commerce – c.d. pacchetto IVA commercio elettronico, per illustrare ulteriori indicazioni procedurali da riferirsi allo sdoganamento di beni di modico valore dichiarati utilizzando il nuovo tracciato H7 Super - Reduced Data Set (Reg. Delegato UE 2021/234).

Beni di modico valore. Dichiarazioni con tracciato H7

A fronte di importazioni di spedizioni di modico valore (Low Value Consignment - LVC), si prevede la possibilità di dichiarare con tracciato H7 le spedizioni che beneficiano di una franchigia dal dazio all’importazione a norma dell’art. 23, par. 1 del Regolamento (CE) n. 1186/2009; ne sono escluse le merci come prodotti alcolici, profumi e acqua da toeletta, tabacchi e suoi prodotti.

La circolare n. 15 del 3 maggio 2022 precisa che la dichiarazione doganale contenente l’insieme dei dati ridotto in colonna H7 può essere presentata qualunque sia il regime IVA applicabile (IOSS, regime speciale di dichiarazione e pagamento dell’IVA, regime ordinario) purchè:

  • il valore intrinseco non sia superiore a 150 €;
  • non vi siano diritti da accertare diversi dall’IVA;
  • non vi siano divieti o restrizioni in relazione alla qualità delle merci.

Individuazione dei soggetti indicati in dichiarazione

La presentazione della dichiarazione doganale con tracciato H7 può avvenire da parte: dell’importatore, del dichiarante, del rappresentante doganale. Vengono rese indicazioni circa le dette figure.

L’importatore è la persona (fisica o giuridica) destinatario/acquirente della merce.

Il dichiarante è la persona che presenta la dichiarazione in dogana e di norma coincide con la figura dell’importatore se agisce direttamente; oppure può essere un intermediario che agisce in rappresentanza dell’importatore.

Per quanto riguarda il rappresentante doganale, si specifica che può essere qualsiasi persona nominata da un'altra persona affinché la rappresenti presso le Autorità doganali per la presentazione della dichiarazione doganale e per l'espletamento di atti e formalità. L’Agenzia delle Dogane fornisce esempi di diverse situazioni che possono accadere.

N.B. Quando le merci vengono dichiarate con tracciato H7 non è possibile lo svincolo dei singoli articoli della dichiarazione; quindi, se la denuncia contiene più articoli, la difformità riscontrata su uno di essi comporta l’impossibilità di svincolare anche gli altri, pur se esatti.

La circolare n. 15/D/2022 si completa con l’indicazione delle varie verifiche che saranno svolte sulla dichiarazione.

Allegati