Pensioni, rata di marzo

Pubblicato il



Pensioni, rata di marzo

L’INPS, con messaggio n. 976 del 2 marzo 2016, ha comunicato che sono state effettuate le consuete attività di disposizione della rata di pensione di marzo 2016.

Più nello specifico, le attività effettuate sono state le seguenti:

  1. ricostituzione delle pensioni delle gestioni private con conguagli fiscali;
  2. ricostituzione delle pensioni previdenziali private e delle prestazioni assistenziali confermate a seguito di revisione sanitaria;
  3. ricostituzione delle prestazioni degli invalidi civili interessate dalla sospensione per assenza a visita di revisione;
  4. revoca delle prestazioni collegate al reddito dell’anno 2011;

Ricostituzione delle pensioni con conguagli fiscali

Sono state elaborate le pensioni interessate da variazioni fiscali, a seguito:

  • della liquidazione di altre prestazioni fiscalmente rilevanti comunicate al Casellario dei pensionati (nuovi abbinamenti);
  • del venir meno di prestazioni erogate da altri Enti (disabbinamenti);
  • della variazione dell’imponibile IRPEF di prestazioni erogate da altri Enti;
  • dell’acquisizione e/o delle variazioni delle detrazioni di imposta;
  • della revoca della detrazione per il coniuge fiscalmente a carico;
  • della variazione di imponibile a seguito dell’inserimento sulla pensione di un pagamento ridotto o disgiunto.

I conguagli fiscali a credito saranno posti in pagamento con la rata di marzo 2016 e la tassazione mensile sarà adeguata dalla medesima rata.

Il debito fiscale verrà suddiviso ratealmente e recuperato entro febbraio 2017.

Ad ogni modo, gli interessati riceveranno comunicazione di ricalcolo.