Reddito di emergenza, istanze definite entro il 15 giugno 2021

Pubblicato il

In questo articolo:



Reddito di emergenza, istanze definite entro il 15 giugno 2021

Semaforo verde per il pagamento del Reddito di emergenza in favore di coloro che hanno percepito in passato la NASPI o la DIS-COLL. Infatti, le domande di REM presentate entro il 30 aprile 2021 dai nuclei familiari aventi al proprio interno ex percettori di Nuova Assicurazione Sociale per l’Impiego (NASpI) o Indennità di disoccupazione mensile (DIS-COLL), saranno definite entro il 15 giugno 2021.

A specificarlo è l’INPS, con il comunicato stampa del 19 maggio 2021. Si ricorda, al riguardo, che la scadenza del 30 aprile 2021 per richiedere all’INPS le tre quote di REM di marzo, aprile e maggio 2021, per tutti i destinatari della misura, è stata rinviata al 31 maggio 2021.

REM, occhio agli sms INPS

Occhio a chi ha ricevuto un sms dall’INPS in cui gli veniva comunicata l’esclusione dal beneficio. L’Istituto Previdenziale chiarisce che non bisogna allarmarsi, in quanto si tratta di un avviso relativo all’assenza dei requisiti necessari per percepire il REM concesso ai nuclei familiari.

Difatti, recita l’INPS:

  • L’avviso di esclusione, inviato nei giorni scorsi dall’Inps tramite messaggio sms a tale categoria di richiedenti, è da intendersi riferito alla sola carenza dei requisiti di accesso alla prestazione previsti dall’art. 12, comma 1, del decreto legge n. 41/2021”.

Pertanto, ciò non esclude il successivo accoglimento delle domande.

Allegati