Semplificazioni fiscali, ok dalla Camera alla proposta di legge

Semplificazioni fiscali, ok dalla Camera alla proposta di legge

Primo via libera alla proposta di legge sulle semplificazioni fiscali (AC 1074): la Camera ha dato l’ok.

Molte delle misure approvate, le prioritarie, potrebbero salire sul carro della crescita. È infatti possibile, ancora per qualche ora, presentare correttivi al Dl crescita che ha iniziato l’iter parlamentare ed è all’esame proprio della Camera. 

Si registrano novità per controlli formali e accertamenti: nei controlli formali il Fisco non potrà chiedere dati o documenti di cui è già in possesso; nell’accertamento sarà ampliato il contraddittorio obbligatorio prima dell’emissione dell’atto, con la possibilità data al contribuente di difendersi.

Niente informazioni e dati ai fini Isa potranno essere chiesti dal Fisco se già noti.

Semplificazioni fiscali, novità per gli affitti non riscossi 

Molte novità e conferme dalla proposta di legge sulle semplificazioni fiscali.

Canoni non riscossi. Il testo del decreto semplificazioni approvato prevede una novità interessante per i contratti di affitto stipulati a partire dal 1° gennaio 2020: non saranno tassabili i canoni non riscossi dai proprietari degli immobili o dei fondi.

La riduzione dei tempi per il riconoscimento della morosità dell’inquilino, porterà la detassazione dei canoni non percepiti alla decorrenza dall’intimazione di sfratto o dall’ingiunzione di pagamento.

Dsu ai fini Isee. Dal 1° gennaio 2020 la Dichiarazione sostitutiva unica ai fini dell’Isee resterà valida fino al 31 dicembre successivo dal momento della presentazione.

Ambiente. Previsto un contributo del 25% del costo di acquisto nel 2020 di semilavorati e prodotti finiti derivanti - per almeno il 75% - dal riciclaggio di rifiuti o di rottami, dal riuso di semilavorati o di prodotti finiti, per il “compost di qualità” derivante dal trattamento della frazione organica differenziata dei rifiuti.

Emissione della e-fattura. Guadagna 5 giorni l’emissione della fattura elettronica: ci saranno 15 giorni, non 10, per emetterla.

Comunicazioni periodiche Iva - Lipe. La comunicazione sulle liquidazioni Iva del quarto trimestre potrà essere versata con quella complessiva finale.

Crediti Iva trimestrali. Sarà possibile cederli a terzi, come per quelli annuali.

F24. Dal 2020 con il modello si potranno versare le imposte sulle concessioni governative e le tasse scolastiche.

La proposta di legge ritocca il calendario fiscale

Dal 2020, nuove scadenze dettate dalla proposta di legge sulle semplificazioni fiscali:

  • 30 novembre, per la trasmissione telematica dei modelli Redditi e Irap;
  • 31 dicembre, per la dichiarazione Imu-Tasi.

Allegati

Anche in

  • eDotto.com - Edicola del 10 aprile 2019 - Semplificazioni fiscali, e-fatture in 15 giorni e dichiarazione dei redditi a novembre - Moscioni
Fisco