Servizi telematici nel civile, imminenti interruzioni

Servizi telematici nel civile, imminenti interruzioni

Interruzioni in vista per quanto riguarda i servizi informatici del settore civile.

Il Portale dei servizi telematici Giustizia ha reso note le date in cui, nel mese di marzo 2018, i servizi telematici relativi al processo civile verranno momentaneamente sospesi, al fine di consentire l’installazione di modifiche evolutive, migliorative e correttive.

Le interruzioni si avranno:

  • dalle ore 17,00 del 9 marzo e sino, presumibilmente, alle ore 08,00 del 12 marzo per quanto riguarda gli uffici del distretto della Corte d’Appello di Milano e del distretto della Corte d’Appello di Napoli;
  • dalle ore 17,00 del 23 marzo e sino, presumibilmente, alle ore 08,00 del 26 marzo per tutti gli altri uffici giudiziari, compresi i Giudici di Pace.

Rimarranno attivi, durante le interruzioni, i servizi di Pec e sarà, quindi, possibile il deposito telematico da parte di avvocati, professionisti e altri soggetti abilitati esterni (anche se i messaggi sugli esiti dei controlli automatici potrebbero pervenire solo al riavvio definitivo dei servizi). Per contro, non sarà possibile consultare i fascicoli degli uffici dei distretti coinvolti.

Relativamente agli utenti “interni”, quali magistrati e cancellieri, non saranno disponibili i registri di cancelleria e non sarà possibile procedere all’aggiornamento dei fascicoli, all’invio dei biglietti di cancelleria e all’accettazione dei depositi telematici, né all'aggiornamento dei dati dei fascicoli sulla Consolle del Magistrato.

DirittoDiritto CivileProcedura civileFunzioni giudiziarieInformatica giuridica