Utili ad autonomia limitata

Nello spazio dedicato ai dottori commercialisti ed esperti contabili si tratta il tema dei vincoli sulla destinazione dell’utile dell’esercizio che pesano sull’autonomia decisionale dell’assemblea ordinaria dei soci che approva il bilancio. Tali vincoli derivano da norme inderogabili di legge (articolo 2430 del Codice civile) e da specifiche circostanze individuate in quattro ipotesi, in cui la riserva risulta indisponibile (riserva da fair value, per deroghe ai principi di bilancio, per utili netti sui cambi, per valutazioni al netto).

Nell’intervento in merito, il consigliere delegato al diritto societario del Cndcec, Moretti, ricorda che ai vincoli di natura legale e statuaria se ne possono aggiungere altri di matrice contrattuale, cioè, vincoli di destinazione derivanti da precedenti determinazioni assunte o ratificate dall’assemblea per cui è stata prevista l’attribuzione di una partecipazione agli utili a soggetti terzi che avranno un legittimo diritto soggettivo.

Allegati

FiscoImposteIRESImposte diretteProfessionistiCommercialisti ed esperti contabili