34° Congresso Nazionale Forense: prossima edizione, mozioni, elezione OCF

34° Congresso Nazionale Forense: prossima edizione, mozioni, elezione OCF

I lavori del 34° Congresso Nazionale Forense di Catania (4-6 ottobre 2018) si sono conclusi con la proclamazione dei 53 nuovi componenti dell’OCF (Organismo Congressuale Forense), con l’approvazione di diverse mozioni avanzate dall’Avvocatura, nonché con la decisione circa la sede del prossimo Congresso Nazionale che, nel 2021, si terrà a Lecce.

Mascherin (CNF): unità di intenti raggiunta

Il Presidente del Consiglio Nazionale Forense, Andrea Mascherin, nel tracciare un primo bilancio dell’evento, ha sottolineato come il Congresso sia stato importante per avere proiettato un'idea di unità di intenti raggiunta. Il riferimento è alla volontà di lavorare insieme per obiettivi chiari, quali la tutela del diritto alla difesa e dei diritti fondamentali, nonché l’innovazione nella professione.

Per Mascherin, “Il XXXIV Congresso Nazionale Forense ha dimostrato grande unità e compattezza, una Avvocatura matura e consapevole del suo ruolo. L’assise, oltre alla proposta di riconoscimento del ruolo dell’Avvocato in Costituzione, ha approvato mozioni importanti che vanno nella direzione di un migliore funzionamento della Giustizia italiana e della tutela dei diritti, consentendo anche a chi non ha mezzi di poter ricevere un servizio più veloce e qualificato”.

Mozioni approvate: garanzie per avvocato monocommittente

Dopo il via libera alla proposta di riforma costituzionale volta al riconoscimento dell’Avvocatura nella Carta, con l’affermazione della libertà e dell’indipendenza dell’avvocato per una efficace tutela dei diritti dei cittadini, si è, infatti, discusso - procedendo, come detto, con l’approvazione di varie mozioni - su temi particolarmente sentiti dall’Avvocatura, come nel caso dell’avvocato monocommittente.

Su questa tematica, il Congresso è intervenuto a definire i contenuti minimi del relativo contratto di collaborazione in monocommittenza (come la determinazione di un onorario annuo proporzionato alla qualità degli apporti dell'avvocato; la previsione di un rimborso delle spese per la formazione professionale e del costo dell'assicurazione professionale; la determinazione di un preavviso per il recesso, da vietare in caso di gravidanza o adozione e in caso di malattia, la possibilità che l’avvocato assuma incarichi professionali da soggetti diversi dal committente, ma solo con il suo consenso).

Procedura civile: miglioramento efficienza, mediazione, riduzione contributo unificato

In ordine, poi, al processo civile, l'Avvocatura ha approvato diverse mozioni volte al miglioramento della relativa efficienza nonché ad ampliare le competenze degli avvocati e delle istituzioni forensi. Previsti, in tema, strumenti diversi da quelli individuati dal Guardasigilli Bonafede, strumenti, ossia, che non toccano le regole del processo, bensì i meccanismi collegati.

Tra gli interventi, anche la professionalizzazione e la specializzazione dei Giudici di Pace e l’unificazione delle ipotesi di obbligatorietà della mediazione, con applicazione, anche a questi ultimi procedimenti, del patrocinio a spese dello Stato.

A seguire, è stata approvata la proposta di applicare i principi del giusto processo anche al giudizio tributario nonchè altra che cancella la possibilità di stare in giudizio personalmente nelle cause di competenza del giudice di pace sotto valori poco superiori a mille euro.

Nel ribadire il concetto di Giustizia come servizio pubblico, è poi stata accolta la mozione relativa a riduzione del contributo unificato e dei costi del processo.

OCF: entro 30 giorni il nuovo coordinamento

Per quanto riguarda l'OCF - i cui 53 nuovi membri, come detto, sono stati eletti in seno al Congresso - si ricorda che entro 30 giorni dovrà tenersi la prima assemblea dell’Organismo, nella sua rinnovata composizione, nell'ambito della quale si procederà con l’elezione del nuovo coordinatore e degli altri membri dell’ufficio di coordinamento.

Anche in

  • eDotto.com – Punto & Lex 4 ottobre 2018 - Al via il XXXIV Congresso Nazionale Forense – Pergolari
  • eDotto.com – Punto & Lex 5 ottobre 2018 - Guardasigilli al Congresso forense: riforma mediazione, slittano i corsi obbligatori per la pratica – Pergolari
  • eDotto.com – Punto & Lex 1° ottobre 2018 - OCF: elezione dei nuovi componenti – Pergolari
ProfessionistiAvvocatiDirittoFunzioni giudiziarie