730 precompilato anche congiunto

Pubblicato il


730 precompilato anche congiunto

L'Agenzia delle Entrate, con il provvedimento n. 52443 dell'11 aprile 2016, detta le modalità tecniche per consentire al contribuente e agli altri soggetti autorizzati di accedere al modello 730 precompilato, illustrando alcune importanti novità in vigore dal 2016.

Dopo aver ricordato, a partire dall'anno d'imposta 2015, chi sono i destinatari della dichiarazione dei redditi precompilata e quali sono i dati che l'Agenzia ha inserito nel modello precompilato, il provvedimento 52443/2016 prende in rassegna le modalità di accesso alle dichiarazioni precompilate.

Accesso al 730 precompilato

Le dichiarazioni precompilate saranno a disposizione dei contribuenti e dei soggetti eventualmente delegati a partire da venerdì 15 aprile 2016, con all'interno tutta una serie di dati, alcuni già inseriti e definitivi, altri invece in attesa di conferma. Per quanto riguarda l'invio del Modello 730, resta fissa la data del 2 maggio prossimo.

Vengono elencate così le modalità di accesso al 730.

Il contribuente può decidere di accedere direttamente tramite uno dei sistemi di autenticazione messi a disposizione dalle Entrate: per visualizzare, accettare ed semmai modificare/integrare il proprio modello, i contribuenti possono utilizzare le credenziali Fisconline, rilasciate dall’Agenzia; accedere tramite la Carta nazionale dei servizi o l'identità SPID, oppure utilizzare le credenziali dispositive rilasciate dall’Inps, dalla Guardia di finanza o dal sistema informativo di gestione e amministrazione del personale della Pubblica amministrazione (NoiPa).

Confermata anche la possibilità di delegare un Caf, un professionista abilitato o un sostituto d’imposta che presta assistenza fiscale, che dovranno acquisire un’apposita delega per l’accesso al 730 precompilato (insieme alla copia del documento d’identità del diretto interessato), da riportare all’interno di un registro ad hoc, dotato di numero progressivo.

Modello 730 precomilato congiunto

Una grande novità confermata dal provvedimento 52443/2016 è che il 730 precompilato può essere presentato direttamente online anche in forma congiunta. In altri termini, in presenza dei requisiti richiesti dalla legge, le coppie potranno congiungere le proprie dichiarazioni ed entrambi i coniugi dovranno indicare nel rispettivo modello il codice fiscale del consorte e il consenso alla presentazione di un’unica dichiarazione dei redditi.

Riguardo alle modalità di presentazione, si specifica che il soggetto che intende presentare la dichiarazione in qualità di “coniuge dichiarante”, dopo aver completato la compilazione della propria dichiarazione, dovrà indicare nell’area autenticata il codice fiscale del coniuge che presenterà il modello 730 congiunto in qualità di “dichiarante”. Il tutto potrà essere fatto direttamente senza più richiedere l’assistenza di un intermediario.

Pronto il sito per l'assistenza alla dichiarazione precompilata

Sempre in data 11 aprile 2016, l'Agenzia delle Entrate ha reso disponibile online la versione aggiornata e completa del sito ad hoc per guidare passo passo i contribuenti alla dichiarazione precompilata

Rispetto alla versione dello scorso anno, la struttura del sito è stata profondamente rivista e arricchita con aggiornamenti ed info per rispondere in maniera sempre più precisa e puntuale a tutte le richieste di informazioni e di assistenza che arrivano dai contribuenti.

Il sito punta molto ad evidenziare le novità del 2016, sia per il 730 che per Unico, sottolineando i nuovi oneri e spese che sono stati riportati nel modello.

Links Anche in
  • eDotto.com – Approfondimento 31 marzo 2016 - Modello precompilato 730/2016 – Moschella