Alternanza scuola-lavoro Forum 2016

Alternanza scuola-lavoro Forum 2016

E' emerso dal Forum 2016 – 13° Forum Lavoro, organizzato dalla Fondazione Studi – l'impegno dei consulenti per l'alternanza scuola-lavoro.

La categoria lavorerà per rendere strutturale il sistema duale all'interno dell'offerta formativa italiana e incentivare anche le Pmi ad approfittare dell'opportunità di cambiamento per risolvere il problema occupazionale.

La presidente del Consiglio nazionale dell'Ordine, Marina Calderone, spiega che i Consulenti del Lavoro credono molto alle potenzialità di questo strumento: “È una rivoluzione culturale che ha bisogno di tempo per realizzarsi, ma la nostra Categoria si è assunta la responsabilità di promuovere il sistema dell'alternanza in progetti legati al mondo dell'istruzione, rendendo più vantaggioso l'istituto dell'apprendistato per imprese e ragazzi”.

Il sistema duale ha realizzato 70 mila ore di orientamento ai giovani degli ultimi anni di scuola superiore con percorsi di alternanza scuola lavoro, costituiti da attività formative in aula e da attività in azienda che permettano di insegnare agli studenti un mestiere utilizzando il contratto di apprendistato di 1° livello (le assunzioni con questo istituto sono cresciute del 15% nei primi otto mesi del 2016).

Un chiarimento dal Forum: l'iscrizione delle imprese al Registro unico sull'alternanza scuola-lavoro non è un vincolo burocratico per le imprese, ma un sussidio ai giovani che in questo modo possono intercettare le aziende disponibili a ospitarli per un'esperienza di lavoro.

Le risorse per le imprese

Le risorse o gli incentivi per la formazione possono provenire:

  • da Italia Lavoro in favore di chi assume giovani in apprendistato formativo, secondo le regole stabilite dal decreto n. 81/2015;
  • dalla decontribuzione previdenziale per tre anni, in virtù della legge di Bilancio 2017, per i datori che vogliono assumere giovani che abbiano già svolto percorsi di alternanza scuola-lavoro in azienda;
  • dalle numerose convenzioni stipulate con imprese, associazioni di rappresentanza o Enti pubblici e privati, che offrono ai giovani la possibilità di svolgere in azienda un tirocinio che non costituisca un rapporto di lavoro individuale.

In tal senso, si segnala l'accordo siglato tra il Ministero del lavoro e il fondo interprofessionale Fonarcom per finanziare la formazione per l'apprendistato mediante l'erogazione di voucher ai tutor aziendali, impegnati a formare e supportare i percorsi di crescita dei giovani all'interno delle imprese.

Allegati

Anche in

  • eDotto.com - Edicola del 13 dicembre 2016 - Alternanza scuola-lavoro Esonero contributivo - Moscioni
ProfessionistiConsulenti del lavoro