Anf, nuovi livelli di reddito dal 1° luglio 2013. Le domande entro il 19/07

L’Inail, con la circolare n. 31 del 7 giugno 2013, tenuto conto che a decorrere dal 1° luglio 2013 saranno rivalutati i livelli di reddito familiare, ai fini della corresponsione dell’assegno per il nucleo familiare, ritiene opportuno fornire ulteriori precisazioni al riguardo.

La rivalutazione per l’anno 2013 è pari al 3,00%, tenendo conto della variazione percentuale dell’ indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e di impiegati calcolato dall’Istat.

Le tabelle con i nuovi livelli reddituali e i corrispondenti importi mensili delle prestazioni, da applicare dal 1° luglio 2013 al 30 giugno 2014, alle diverse tipologie di nuclei familiari, sono disponibili in Intranet nel Minisito della Direzione centrale risorse umane.

In base alle nuove fasce di reddito, possono presentare domanda per l’attribuzione dell’Anf: i dipendenti, gli ex dipendenti titolari di pensione a carico dei Fondi interni di previdenza, i titolari di trattamento ai superstiti e il coniuge dell’avente diritto. Coloro che sono, invece, titolari di trattamenti pensionistici a carico dell’Ago devono inoltrare la loro domanda all’Inps.

L’Inail ricorda anche che la domanda deve essere presentata entro il 19 luglio 2013, con riferimento ai redditi percepiti nell’anno 2012 (CUD 2013), avvalendosi di un modello fornito in allegato alla circolare 31/2013.

Inoltre, si specifica che in caso di variazioni che comportino la perdita del beneficio o il ricalcolo dell’importo, se ne deve dare immediata informazione alla sede di competenza.

Allegati

PrevidenzaLavoro