Circolazione stradale alla luce del DL sicurezza

Circolazione stradale alla luce del DL sicurezza

Il ministero dell’Interno, Dipartimento della Pubblica sicurezza, ha diffuso una circolare, n. 300/A/245/19/149/2018/06 datata 10 gennaio 2019, contenente prime indicazioni operative per la uniforme applicazione delle norme sulla circolazione stradale.

Questo, alla luce delle recenti previsioni, in materia, introdotte dal convertito decreto “sicurezza” n. 113/2018.

Circolare del Ministero dell’Interno

Si tratta, in particolare, delle modifiche e integrazioni al Codice della strada che interessano il noleggio dei veicoli, la circolazione dei veicoli esteri, il blocco stradale e i parcheggiatori abusivi.

Le indicazioni non riguardano invece le novità sul sequestro e sul fermo amministrato (pur contemplate nel provvedimento) che sono oggetto di separata circolare.

Al testo ministeriale sono allegate anche alcune schede illustrative, utili per chiarire le nuove misure.

Autonoleggio veicoli

Con particolare riferimento al contratto di autonoleggio dei veicoli - per il quale, ai fini di prevenzione del terrorismo, è stato introdotto l’obbligo di comunicare alle forze di polizia i dati identificativi di chi noleggia -  la circolare precisa che la nuova disposizione non si applica ai casi di locazione di veicoli con peso complessivo superiore alle 6 tonnellate, locate da imprese che esercitano l’attività di autotrasporto merci, nonché per autobus sopra i 9 posti colcati con conducente da parte di imprese esercenti attività di trasporto di viaggiatori.

Circolazione dei veicoli esteri: divieto anche con doppia residenza

Per quel che concerne, invece, il divieto di circolazione dei veicoli immatricolati all’estero, la scheda illustrativa appositamente predisposta esplica, in termini pratici, i comportamenti certamente sottoposti al divieto.

Tra questi, viene ricompresa la guida del proprio veicolo estero da parte di persona che, nei registri anagrafici, risulti residente in Italia da più di 60 giorni senza che, viene precisato, assuma alcuna rilevanza l’eventuale presenza di altra residenza all’estero: il divieto di circolazione permane comunque.

Si rammenta che le principali misure d'insieme, contenute nel convertito Decreto-Legge in materia di immigrazione e di sicurezza, sono state illustrate dal ministero dell'Interno in una circolare del 18 dicembre 2018, nella quale è stato precisato che i Dipartimenti interessati avrebbero poi provveduto ad emanare, come nella specie, le istruzioni di carattero operativo sugli argomenti di specifica competenza.

Allegati

Anche in

  • eDotto.com – Punto & Lex 20 dicembre 2018 - Decreto sicurezza. Il Ministero dell’Interno spiega le misure – Pergolari
DirittoDiritto AmministrativoCodice della strada