Consulenti del Lavoro, in scadenza la seconda rata del contributo soggettivo 2019

Consulenti del Lavoro, in scadenza la seconda rata del contributo soggettivo 2019

Importante adempimento in vista per i Consulenti del Lavoro. Infatti, il 17 giugno 2019 (il 16 cade di domenica) scade il termine per il versamento della seconda rata del contributo soggettivo 2019. L’art. 37 del Regolamento dell’Enpacl prevede che il contributo soggettivo dovuto all'Ente sia pari al 12% del reddito professionale prodotto nell'anno precedente, con un contributo minimo che, per lo scorso anno, è pari a 2.112 euro (correlato ad un reddito minimo di 17.602 euro). Si ricorda, a tal proposito, che il contributo soggettivo è rapportato a mese, in relazione al periodo di effettiva iscrizione nell'anno solare.

Quanto alle tempistiche, il contributo minimo è dovuto in quattro rate alle seguenti scadenze:

  • 16 aprile 2019 (prima rata già scaduta);
  • 17 giugno 2019 (seconda rata);
  • 16 settembre 2019 (terza rata);
  • 18 novembre 2019 (quarta rata).

Consulenti del Lavoro, contributo soggettivo ridotto

giovani che si iscrivono all'Enpacl per la prima volta, con età inferiore ai 35 anni, hanno la facoltà di versare per l'anno di iscrizione e per i 4 anni successivi, il contributo soggettivo al 50%. Pertanto, l'aliquota da applicare è pari al 6%, anziché al 12%.

Ai fini della riduzione non è necessaria alcuna richiesta e il neo iscritto ha facoltà di pagare l'aliquota intera.

Analoga riduzione vale, su domanda, per i pensionati iscritti all’Ente, da applicarsi sul reddito derivante dallo svolgimento dell’attività professionale di Consulente del Lavoro. La riduzione decorre dal mese successivo alla richiesta.

Consulenti del Lavoro, versamento del contributo soggettivo 2019

Il versamento del contributo soggettivo 2019 deve essere effettuato mediante bollettino M.A.V., reso disponibile sul sito dell’Enpacl (www.enpacl.it) all'interno della voce di menu "Pagamenti - Elenco M.A.V. da pagare".

Per il versamento del bolettino M.A.V. l’iscritto può utilizzare:

  • la Enpacl Card, senza alcuna commissione. È possibile usare la Enpacl Card anche per pagamenti rateali;
  • le Carte di credito dei circuiti Visa/Mastercard o American Express, con commissioni a carico;
  • la stampa del M.A.V., ai fini dell’utilizzo degli sportelli bancari in tempo utile.

In alternativa, è possibile utilizzare il modello F24 ordinario. In tal caso, è necessario inserire tutti i dati relativi alla compilazione solo dopo aver preventivamente visionato le relative istruzioni visualizzate dal sistema all'atto di pagamento con F24. Dati errati oppure omessi, infatti, rendono difficoltosa e dispendiosa l'attività di accredito della contribuzione.

In caso di pagamento mediante il modello F24, bisogna utilizzare il codice Ente “0006” e la causale contributo “E050” (contribuzione soggettiva).

Altra modalità di pagamento concessa è “MyBank”. Essa consente di effettuare in modo sicuro il pagamento online, usando il servizio online della propria banca oppure una app da smartphone o tablet. MyBank crea un collegamento diretto online tra il conto corrente bancario del professionista e la banca dell’Enpacl, evitando di chiedere e memorizzare dati personali.

Consulenti del Lavoro, sanzioni per contributo soggettivo 2019 non versato

È estremamente importante che l’iscritto rispetti il termine di scadenza. Il ritardo dei versamenti, infatti, comporta l'applicazione delle sanzioni previste dal Regolamento di previdenza e assistenza. L’importo, in particolare, si modifica a seconda se il contributo venga ottemperato prima o dopo il novantesimo giorno dalla scadenza.

Nel primo caso, l’importo sarà pari al tasso ufficiale di riferimento, vigente tempo per tempo, aumentato di due punti percentuali, da calcolarsi da ciascuna scadenza al giorno del versamento.

Se, invece, il CdL provvede al pagamento oltre il novantesimo giorno da ciascuna scadenza è tenuto a versare, oltre la quota capitale, una sanzione pari al tasso ufficiale di riferimento, vigente tempo per tempo, aumentato di cinque punti percentuali.

ProfessionistiConsulenti del lavoro