Ddl di Bilancio 2020. Sconto in fattura, bonus facciate, auto aziendali

Ddl di Bilancio 2020. Sconto in fattura, bonus facciate, auto aziendali

Numerosi cambiamenti hanno caratterizzato l’iter del Ddl di Bilancio 2020 in commissione Bilancio del Senato: bonus facciate, sconto in fattura, auto aziendali.

Il testo è stato consegnato ieri, dopo un lunghissimo dibattito, all’Aula di Palazzo Madama, che voterà la fiducia il prossimo lunedì.

Ddl di Bilancio 2020. Sconto in fattura, bonus facciate, auto aziendali

La cancellazione totale dello sconto in fattura per l’ecobonus è stata rivista: rimangono esclusi i piccoli lavori, come la sostituzione di infissi, ma può essere attuato in caso di grandi interventi condominiali (ristrutturazione di primo livello) sopra la soglia di 200mila euro. Per ristrutturazione di primo livello si intende un intervento che riguardi l’involucro edilizio con un’incidenza superiore al 50% della superficie disperdente lorda complessiva dell’edificio, e deve comprendere anche la ristrutturazione dell’impianto termico.

Rivisitato anche il bonus facciate: lo sconto del 90 per il rifacimento delle facciate degli edifici viene escluso nelle aree destinate a nuovi complessi insediativi con bassa densità di urbanizzazione. Inoltre, il bonus è riconosciuto per il ritocco dell’intonaco di almeno il 10% della facciata se si rispettano i requisiti di efficienza energetica e di trasmittanza. Il bonus non potrà valere per gli alberghi.

La prevista stretta sulle auto aziendali è stata molto ammorbidita. Il suo ingresso sarà a luglio 2020 e toccherà le nuove immatricolazioni senza riguardare i contratti in essere. Il beneficio riconosciuto sarà pari al 25% per le auto meno inquinanti, e dal 40% al 60% nel 2021 per quelle con maggiori livelli di emissioni.

Ddl di Bilancio 2020. Altre variazioni

Si elencano le altre modifiche riportate al testo:

  • sugar tax, con partenza a ottobre 2020, fissata a 10 centesimi al litro per prodotti finiti, mentre sui prodotti da diluire il prelievo è di 0,25 euro per chilogrammo;
  • portato a 500 euro il limite per le detrazioni fiscali di spese veterinarie;
  • salta la Tobin tax sul trading;
  • posticipata al 2022 la fine del regime di maggior tutela per le bollette elettriche;
  • passa da 5 a 10 anni la possibilità di riscatto di periodi non coperti dai contributi ai fini pensionistici;
  • scartata la disposizione che considerava seconde case gli immobili posseduti da un componente della famiglia in altri comuni.

Allegati

Anche in

  • edotto.com – Edicola del 12 dicembre 2019 - Ddl di Bilancio 2020. Ecobonus senza sconto in fattura. Nuovo credito d’imposta Industria – Pichirallo
Fisco