Dl Fiscale, correttivi in Senato per fatturazione elettronica e rottamazione

Pubblicato il

In questo articolo:



Dl Fiscale, correttivi in Senato per fatturazione elettronica e rottamazione

Tra gli emendamenti parlamentari che sono stati presentati al Decreto fiscale, durante il suo passaggio in Commissione Finanze al Senato, anche alcuni che riguardano direttamente la fatturazione elettronica.

I senatori propongono di intervenire su più fronti.

In primo luogo, vorrebbero riservare solo all’Agenzia delle Entrate il servizio di conservazione delle fatture elettroniche e degli altri documenti trasmessi attraverso il Sdi, escludendo i servizi di conservazione privati.

La seconda proposta correttiva vorrebbe allineare la fattura elettronica tra “privati”, che sarà obbligatoria dal 2019, e la fattura elettronica verso la Pa (già operativa) per ciò che riguarda l’impossibilità di rifiuto.

Con l’aggiustamento si vorrebbe eliminare la possibilità per la Pa di rifiutare la fattura elettronica ricevuta al fine, non solo di uniformare le due discipline, ma anche evitare rifiuti impropri o strumentali, che non sono collegati né al contenuto delle fatture né a ragioni contrattuali. Tutto ciò, per scongiurare alle imprese il rischio di subire un mancato o ritardato incasso.

Infine, con un altro emendamento, si vorrebbe chiarire che l’esonero da annotazione nei registri Iva riguarda tutti i contribuenti obbligati all’e-fattura.

Rottamazione ter più agevole

Tra gli altri correttivi al Dl fiscale, anche quelli sulla rottamazione.

Per rendere ancora più agevole la rottamazione-ter dei ruoli, si chiede di:

  • allargare le maglie della definizione agevolata;

  • non fare perdere i benefici per “lievi inadempimenti”;

  • includere anche avvisi bonari e omessi versamenti o gli errori formali.

Tra i correttivi, infatti, anche quello che introduce il concetto di “lieve inadempimento”, inteso come margine di tolleranza per minimi ritardi o errori rispetto alla scadenza della rata, che non sarebbe più causa di decadenza dalla definizione agevolata.

Anche in
  • eDotto.com – Edicola del 9 novembre 2018 - Decreto fiscale, emendamenti. Sanatoria per gli avvisi bonari – G. Lupoi