Festival del lavoro Successo di numeri

Festival del lavoro Successo di numeri

Il direttore dell'Agenzia delle Entrate, Rossella Orlandi, intervenuta alla settima edizione del Festival del lavoro in programma a Roma per i giorni 30, 1 e 2 luglio 2016, ha reso noto i dati sul 730 precompilato ed ha evidenziato come, a circa tre settimane dalla scadenza, oltre 1,5 milioni di dichiarazioni sono state già inviate dai contribuenti.

Si tratta di un risultato eccezionale visto che la dichiarazione precompilata è un servizio nuovo che il Fisco ha messo a disposizione dei contribuenti per insegnare loro come fare la dichiarazione. Il rapporto tra Fisco e cittadini prosegue, così, sulla strada della semplificazione e collaborazione e questo della dichiarazione precompilata ne è un esempio vincente. La Orlandi è d'accordo nel ricordare che non è facile cambiare il percorso dell'Amministrazione finanziaria verso i cittadini, proprio a causa della complessità del sistema fiscale italiano, ma i numeri della precompilata dicono che si sta proseguendo lungo questa direzione.

Sistema informatico per l'adempimento online spontaneo

Inoltre, il nuovo approccio alla compliance sta facendo raggiungere buoni risultati anche sul fronte della lotta all’evasione che, sebbene ancora elevata, negli ultimi due anni ha portato ad una riduzione del tax gap, considerando – ricorda la Orlandi - che nell’anno scorso solo con il versamento diretto, senza l’adeguamento sugli studi di settore, sono stati pagati spontaneamente dai cittadini 250 milioni di euro per il passato (160 mila ravvedimenti su 300mila lettere inviate).

Ed è proprio con il fine di procedere nella direzione di un controllo integrato sia dell'accertamento sia della compliance, per dare alert preventivi ai cittadini ed evitare l'evasione, che il Direttore dell'Agenzia delle Entrate ha annunciato che si sta lavorando alla messa a punto di un sistema informatico per favorire l'adempimento spontaneo dei contribuenti in debito col Fisco.

Tale sistema informatico permetterà al cittadino di trovare lettere e richieste di informazioni preventive così da adeguarsi in modo spontaneo, visto che i contribuenti sono ben informati del fatto che presentando la dichiarazione integrativa possono evitare le sanzioni. Dai numeri risulta che quest'anno sono state già inviate 100mila lettere di richiesta di informazioni rivolte, soprattutto, a soggetti che non hanno presentato la dichiarazione oppure che non hanno dichiarato alcune tipologie di reddito.

Calderone soddisfatta dei risultati del Festival

Alla Manifestazione ha partecipato con ruolo chiave la categoria professionale dei Consulenti del Lavoro.

Il Presidente del Consiglio nazionale dell'Ordine, Marina Calderone, commentando a caldo i numeri dei partecipanti e il successo dell'intero evento ha sottolineato come: "la categoria dei consulenti del lavoro ancora una volta ha dimostrato di ricoprire un ruolo di promozione al lavoro e di interlocuzione nel mondo lavoristico italiano".

Anche quest'anno, infatti, il Festival si è rilevato non solo un evento di categoria, ma un appuntamento irrinunciabile per gli attori del mercato del lavoro e questo è molto importante perché molto spesso i professionisti lamentano di essere poco ascoltati dalle Istituzioni.

Nelle sue considerazioni, la Calderone non ha mancato di affrontare il tema della qualificazione e formazione dei professionisti, auspicando la possibilità per tutti gli Ordini di certificare le competenze e le specializzazioni dei professionisti.

L'apertura alla circolazione delle libere professioni in Europa, per consentire l'accesso al lavoro sopratutto dei giovani professionisti, non può, infatti, prescindere dal discorso della formazione e, al riguardo, per la la Calderone non si possono fare sconti sui percorsi formativi.

Anche in

  • eDotto.com – Edicola del 1 luglio 2016 - Festival del Lavoro Politiche attive – G. Lupoi
LavoroProfessionistiConsulenti del lavoro