Imposta sostituiva sul TFR, ultimi giorni per l’acconto 2019

Imposta sostituiva sul TFR, ultimi giorni per l’acconto 2019

Non rimane ancora molto tempo per i datori di lavoro (sostituti d’imposta) chiamati a versare l’acconto 2019 dell’imposta sostituiva sul TFR. Infatti, entro il 16 dicembre 2019 i datori di lavoro dovranno valorizzare nella Sezione “Erario” del mod. F24 l’acconto dell’imposta sostituiva sul TFR, che corrisponde all'anticipo di imposte dovute dai lavoratori sul rendimento derivante dal proprio TFR.

Si ricorda, a tal proposito, che l’imposta è pari al 17% e viene versata in due rate in base a due metodi di calcolo (storico e previsionale), che si illustrano di seguito.

Imposta sostituiva sul TFR, i criteri di calcolo

L’acconto di dicembre può essere calcolato utilizzando due metodi:

  • metodo storico, in base al quale l'acconto è calcolato sul 90% delle rivalutazioni maturate nell’anno solare precedente, comprese le rivalutazioni relative ai TFR erogati nel corso dell’anno per la cessazione del rapporto a seguito, per esempio, di dimissioni o licenziamenti;
  • metodo previsionale, in base al quale il calcolo è effettuato sulle rivalutazioni che si presume matureranno nell’anno al quale l’acconto si riferisce, con riferimento ai soli dipendenti in forza al 30/11/2019. La base di calcolo sulla quale determinare l’acconto è composta dal TFR maturato fino al 31/12/2018 relativo ai dipendenti in forza al 30/11/2019, sul quale viene applicato l’indice ISTAT di rivalutazione rilevato nel mese di dicembre dell’anno precedente.

Imposta sostituiva sul TFR, modalità di versamento

Infine, per quanto concerne le modalità di pagamento dell’imposta sostitutiva sul TFR, i datori di lavoro devono utilizzare il mod. F24 ed in particolare i seguenti codici tributo:

  • 1712”: acconto dell’imposta sostitutiva sui redditi derivanti dalle rivalutazioni del trattamento di fine rapporto versata dal sostituto d’imposta – Art. 11, c. 3 e 4, del D.Lgs. n. 47/2000;
  •  “1713”: saldo dell’imposta sostitutiva sui redditi derivanti dalle rivalutazioni del trattamento di fine rapporto versata dal sostituto d’imposta – Art. 11, c. 3 e 4 del D.Lgs. n. 47/2000.

Allegati

Anche in

  • edotto.com – Edicola dell’8 dicembre 2018 - Imposta sostituiva sul TFR: ultimatum per l’acconto 2018 – Bonaddio
LavoroLavoro subordinato