LPU: accredito contribuzione figurativa e rivalutazione del sussidio

Pubblicato il



LPU: accredito contribuzione figurativa e rivalutazione del sussidio

Con il messaggio 30 novembre 2021, n. 4222, l’Istituto Previdenziale ha reso noto di aver completato le operazioni di accredito della contribuzione figurativa, in favore dei lavoratori di pubblica utilità (LPU).

La suddetta operazione è esclusivamente finalizzata al raggiungimento dei requisiti pensionistici e trova applicazione per i 12 mesi di impegno nelle attività autorizzate dal decreto legislativo 7 agosto 1997, n. 280.

L’operazione di accredito ha avuto esito positivo per 20.888 lavoratori, in quanto per i restanti 4.402 lavoratori sono state riscontrate situazioni anomale, pertanto saranno necessari ulteriori approfondimenti da parte delle Strutture territoriali competenti.

Con riferimento a tale fattispecie, i soggetti – ai quali nell’estratto conto individuale non risultino i contributi in questione - potranno trasmettere in via telematica una segnalazione contributiva, accedendo al sito istituzionale (mediante SPID, CIE o CNS), alla seguente sezione “Fascicolo previdenziale del cittadino”.

Inoltre, l’Inps, rende noto che l’adeguamento dell’importo mensile erogato nella misura di 800.000 lire mensile, anziché di 850.000 lire, corrisponde alla rivalutazione di 25,82 euro mensili.

Gli importi da rimborsare verranno corrisposti su istanza del soggetto interessato, a mezzo di PEC o raccomandata A.R, da mandare alla Struttura territoriale competente.

Nella domanda dovranno essere indicate le modalità di rimborso (conto corrente bancario, postale o bonifico domiciliato).

Allegati