Nuova Sabatini. Chiusura dello sportello per presentazione delle domande

Pubblicato il



Nuova Sabatini. Chiusura dello sportello per presentazione delle domande

Il MiSE ha disposto la chiusura dello sportello per la presentazione delle domande di accesso ai contributi della “Nuova Sabatini, causa esaurimento delle risorse stanziate.

Pertanto, dal 4 dicembre 2018 non è più consentito inoltrare le domande per accedere ai contributi di cui all’articolo 2, comma 4, del DL n. 69/2013, convertito, con modificazioni, dalla L. 98/2013. Eventuali domande presentate dal 4 dicembre saranno considerate irricevibili.

La comunicazione è stata fatta con decreto direttoriale del 3 dicembre 2018, in corso di pubblicazione nella “Gazzetta Ufficiale”.

Cosa prevede la “Nuova Sabatini”

Con lo strumento “Nuova Sabatini” il Ministero dello Sviluppo Economico si prefigge l’obiettivo di facilitare l’accesso al credito delle imprese e accrescere la competitività del sistema produttivo del Paese, attraverso investimenti per acquistare o acquisire in leasing macchinari, attrezzature, impianti, beni strumentali ad uso produttivo e hardware, nonché software e tecnologie digitali.

A beneficiarne sono le micro, piccole e medie imprese (Pmi) di tutti i settori produttivi, inclusi agricoltura e pesca, ad eccezione delle attività finanziarie e assicurative e delle attività connesse all’esportazione e per gli interventi subordinati all’impiego preferenziale di prodotti interni rispetto ai prodotti di importazione.

L’aiuto prevede il finanziamenti per sostenere gli investimenti previsti dalla misura, nonché un contributo da parte del MiSE rapportato agli interessi sui predetti finanziamenti.

L’investimento può essere interamente coperto dal finanziamento bancario (o leasing).

Disponibilità successiva di nuove risorse

Il DD 3 dicembre 2018 stabilisce che, se entro i sessanta giorni successivi alla data di chiusura dello sportello si rendano disponibili ulteriori risorse (derivanti dalla riduzione dei finanziamenti deliberati dalle banche rispetto agli importi prenotati ovvero da eventuali rinunce da parte delle imprese beneficiarie), queste possono essere utilizzate esclusivamente per incrementare l’importo della prenotazione disposta in misura parziale e, successivamente, per soddisfare eventuali altre richieste di prenotazione risultanti prive di copertura, nel rispetto dell’ordine di presentazione all’interno della medesima trasmissione mensile.

Hanno priorità di prenotazione le richieste pervenute nel mese di chiusura dello sportello e non soddisfatte.

Inoltre, in caso di riapertura dello sportello, potranno essere ripresentate le domande delle imprese inoltrate alle banche o intermediari in data antecedente alla data di chiusura dello sportello e non incluse in una richiesta di prenotazione delle risorse inviata dalle medesime banche o intermediari finanziari al MiSE.

Allegati Anche in
  • eDotto.com – Edicola del 5 novembre 2018 - Ddl bilancio 2019 presentato alla Camera. Più spazio all’occupazione – Pichirallo
  • eDotto.com – Edicola del 21 agosto 2018 - Attivo il Portale rating per le imprese per la Nuova Sabatini – Pichirallo