Nuovi codici per spese di giustizia

Pubblicato il



Da oggi, 20 dicembre 2006, il contrassegno per il contributo unificato delle spese di giustizia, venduto in tabaccheria, non avrà più il formato madre-figlia e dovrà essere applicato in originale, con le modalità consuete, sul “modello per la comunicazione di versamento” disponibile sul sito dell’agenzia delle Entrate. In merito, con la risoluzione n. 141 del 19 dicembre 2006, l’Agenzia istituisce due nuovi codici tributo per i rivenditori, che nell’F24 dovranno indicare:

- il codice “941S”, nel caso di “Riversamento da parte degli intermediari delle somme riscosse nel territorio della Regione Siciliana a titolo di contributo unificato per le spese di giustizia e dei relativi interessi”;

- il codice “941T”, nel caso di “Riversamento da parte degli intermediari delle somme riscosse nel restante territorio nazionale a titolo di contributo unificato per le spese di giustizia e dei relativi interessi”. 

Allegati Anche in
  • ItaliaOggi, p. 29 – Spese giustizia cambiano i bolli