OiRA, redazione guidata del Documento di valutazione dei rischi

OiRA, redazione guidata del Documento di valutazione dei rischi

Semplificata la redazione del Documento di valutazione dei rischi (DVR). Grazie al tool messo a disposizione sul sito internet dell’Agenzia europea per la salute e sicurezza sul lavoro (EU-OSHA), ossia il software “OiRA” (Online Interactive Risk Assessment), è possibile valutare in autonomia i rischi presenti in azienda. L’applicativo, di origini europee, consente alle piccole e medie imprese di valutare i rischi per la salute e la sicurezza e di individuare misure di prevenzione degli infortuni sul lavoro e delle malattie professionali.

Con la circolare congiunta n. 8 del 23 marzo 2020, l’INAIL e il Ministero del Lavoro hanno integrato e sostituito il precedente documento di prassi del 25 luglio 2018, fornendo nuove indicazioni sulle modalità di utilizzo del software.

OiRA, chi può applicarlo?

Lo strumento di supporto OiRA si applica alle micro, piccole e medie imprese dei settori privati e pubblici ed ha l’obiettivo principale di supportare, mediante un percorso guidato online, il datore di lavoro nella valutazione dei rischi. Si identificano, quindi, i pericoli e le misure di prevenzione e protezione al fine di tutelare la sicurezza dei lavoratori per redigere correttamente il DVR.

Al termine della procedura guida il datore di lavoro potrà stampare il DVR.

Software OiRA, campo di applicazione

Il software OiRA si applica ai lavoratori che, indipendentemente dalla tipologia contrattuale, svolgono un'attività lavorativa d’ufficio, come ad esempio:

  • attività di segreteria;
  • rapporti con i clienti e fornitori;
  • archiviazione dei documenti.

Sono esclusi dall'applicazione dello strumento:

  • le mansioni di “archivista" e “magazziniere";
  • le mansioni e/o rischi non strettamente legati all'attività di ufficio;
  • le attività in cui è presente un rischio di incendio basso o medio;
  • i rischi da vibrazioni da atmosfere esplosive, da campi elettromagnetici, da radiazioni ottiche artificiali;
  • i rischi previsti da scariche atmosferiche.

Nei casi in cui nell’azienda sono presenti rischi diversi da attività d’ufficio, quindi non presenti nel software OiRA, il datore di lavoro dovrà integrare il DVR.

OiRA, da chi va redatto il DVR?

La valutazione dei rischi è un obbligo non delegabile del datore di lavoro e deve essere effettuata in collaborazione con il Responsabile del servizio di prevenzione e protezione (RSPP), il medico competente, ove previsto, e previa consultazione del Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza (RLS), ove presente.

OiRA, novità 2020

Nella nuova versione, aggiornata nel layout che permette una più semplice fruizione dei contenuti, è stata migliorata, tra l’altro, l’interfaccia con l’utente, che consente un accesso più immediato alla possibilità di individuare le misure obbligatorie e di miglioramento già adottate in azienda nella fase di identificazione dei rischi. OiRA ha una più facile adattabilità alle esigenze delle singole aziende nella sezione di compilazione del piano di miglioramento.

Allegati

Anche in

  • edotto.com – Edicola del 27 luglio 2018 - OiRA, il software di valutazione interattiva dei rischi online – Schiavone
LavoroSicurezza sul lavoro