Ordini territoriali commercialisti: le elezioni restano sospese

Pubblicato il



Ordini territoriali commercialisti: le elezioni restano sospese

Il Tar del Lazio, con decreto n. 21 del 7 gennaio 2022 ha respinto l’istanza di revoca del provvedimento monocratico cautelare n. 4/2022 con cui è stato bloccato il voto degli Ordini territoriali dei commercialisti, previsto per il 20 e il 21 gennaio 2022.

Confermata, in tale contesto, la fissazione della camera di consiglio del 28 gennaio 2022 per la trattazione collegiale dell’istanza cautelare.

Voto commercialisti: il Tar Lazio conferma la sospensione

Secondo il Presidente del Tribunale amministrativo, non sussisterebbero i presupposti per disporre la revoca del provvedimento impugnato, per come richiesta dal Consiglio nazionale dei commercialisti (CNDCEC) e dall’Ordine di Roma.

In particolare, è stato ritenuto che la celebrazione delle operazioni elettorali nelle due date del 20 e 21 gennaio avrebbe portato, in un momento di picco della pandemia da Coronavirus quale quello attuale, "ad assembramenti non compatibili con la normativa volta a prevenire la diffusione del contagio da Covid-19 per quegli Ordini territoriali che hanno prescelto l’espressione del voto in presenza, avvalendosi anche del voto per corrispondenza".

Senza contare il pregiudizio in danno dei numerosi aventi diritto al voto risultati positivi al virus ovvero in situazione di quarantena.

Allegati