Pena rimodulata per reati meno gravi, confisca allargata per condotte fraudolente

Pubblicato il


Pena rimodulata per reati meno gravi, confisca allargata per condotte fraudolente

La commissione Giustizia della Camera si è espressa ieri rispetto al Ddl di conversione in legge del DL n. 124/2019 (Decreto fiscale), con riferimento alle norme che prevedono una stretta per i reati tributari.

Commissione Giustizia della Camera su reati tributari da DL fiscale

Ha così approvato un parere favorevole, con osservazioni, sulle parti di propria competenza, parere con cui ha suggerito:

  • in primo luogo, di valutare l'opportunità di modificare i ritocchi al decreto legislativo n. 74/2000, “prevedendo una rimodulazione del massimo edittale della pena per quelle fattispecie ivi previste caratterizzate da minore disvalore sociale”;
  • in secondo luogo, di considerare l'applicabilità della confisca allargata di cui al nuovo articolo 12-ter del citato decreto legislativo n. 74/2000 “solo in caso di condanna (o patteggiamento della pena) per i delitti ivi previsti caratterizzati da una condotta fraudolenta”.

La commissione, pur ritenendo condivisibile la finalità generale dell’articolo 39 del DL di rafforzare e razionalizzare la risposta sanzionatoria ai reati tributari, ha sottolineato che “andrebbero tuttavia attentamente valutate le differenze tra le varie fattispecie penali alla luce della loro diversa gravità”.

Allegati Anche in
  • edotto.com – Punto & Lex del 29 ottobre 2019 - Decreto fiscale. Stretta penale contro l’evasione – Pergolari