Processo on-line più vicino: atti in pdf e xml

Nel decreto del Ministero della giustizia del 17 luglio, sono contenute le norme volte all'avvio del processo telematico. Dalla Direzione generale per i sistemi informativi automatizzati del ministero, spiegano che, a breve, gli atti giudiziari verranno trasmessi come atti informatici in formato Pdf, corredati da alcune informazioni in xml: ciò contribuirà a semplificare di molto la vita degli avvocati e degli altri operatori della giustizia. La posta elettronica certificata garantirà la ricezione dei messaggi che, dopo esser rimasti a disposizione per trenta giorni, verranno archiviati e sostituiti da un avviso di cui si avrà la disponibilità per sei mesi. L'atto in Pdf dovrà essere ottenuto da una trasformazione di un documento testuale e non sarà ammessa la scansione di immagini. Per l'adempimento degli obblighi informativi, vale la comunicazione fatta dal punto di accesso gestito dal Consiglio dell'Ordine o dal Consiglio forense mentre, per quanto riguarda l'attività del gestore locale, verrà mantenuta traccia, nei log di sistema, di consultazioni o modificazioni da parte degli utenti. Il gestore centrale ed i gestori locali comunicheranno tramite il Sistema pubblico di connettività; la Carta nazionale dei servizi provvederà all'autenticazione dei soggetti abilitati esterni.

Anche in

  • ItaliaOggi, p. 27 – Processo on-line più vicino: atti in pdf e xml - Saturno
AvvocatiProfessionistiDiritto CivileDiritto