Registro revisori, nuove modalità di invio delle istanze per i tirocinanti

Pubblicato il


Registro revisori, nuove modalità di invio delle istanze per i tirocinanti

Il Mef ha pubblicato una notizia nella sezione del sito istituzionale relativa alla Revisione legale, con la quale si apprende che sono “state aggiornate tutte le funzionalità presenti nel portale della revisione legale in modo da rendere possibile l’invio telematico delle istanze di iscrizione prodotte dai soggetti iscritti nel registro del tirocinio delle relazioni annuali e delle altre comunicazioni prodotte dai soggetti iscritti nel registro del tirocinio. Le nuove funzionalità sono rappresentate in un tutorial che sintetizza schematicamente la nuova prassi da seguire”.

Registro del Tirocinio: nuove modalità di invio delle istanze al Registro

Nella sezione dei Revisori Legali relativa al dipartimento della Ragioneria dello Stato sono state rese disponibili, inoltre, delle slide di sintesi, contenenti le indicazioni pratiche per l’iscrizione delle persone fisiche nel Registro del Tirocinio dei Revisori Legali.

Si legge che, l’iscrizione al Registro del Tirocinio è subordinata al possesso dei requisiti di onorabilità e di un titolo di laurea almeno triennale, tra quelli individuati all’articolo 2 del D.M. 145/2012.

Il tirocinio ha una durata di 3 anni a decorrere dalla data di ricezione della domanda di iscrizione; se il revisore di riferimento, benché privo di incarichi propri, risulta iscritto nella sezione A in quanto collaboratore di una società di revisione, può seguire la formazione del tirocinante ma è necessario che il dominus “effettivo” sia la società ospitante.

Il tirocinio può essere svolto, interamente o parzialmente, anche presso un revisore legale o una società di revisione legale abilitati in un altro Stato membro dell’Unione Europea, previa attestazione del suo effettivo svolgimento da parte dell’autorità competente estera.

Inoltre, il soggetto interessato all’iscrizione deve:

  • verificare che il dominus sia iscritto nella sezione A e che sia titolare di incarichi propri;
  • compilare online la domanda di iscrizione, inclusi i suoi allegati;
  • effettuare il versamento del contributo di iscrizione pari a 50 euro, a copertura delle spese di segreteria, mediante bonifico ordinario o PagoPA;
  • procedere all’adempimento dell’imposta da bollo, apponendo due marche da 16 euro ciascuna nell’apposita dichiarazione di assolvimento;
  • sottoscrivere con il dominus tutti gli allegati mediante firma digitale o autografa allegando copie valide e leggibili dei documenti di identità;
  • accertarsi che l’istanza non presenti cause di irricevibilità;
  • inviare tutta la documentazione via PEC all’indirizzo: registro.revisionelegale@pec.mef.gov.it.
Allegati