“Smart&Start”, il beneficio pro start-up innovative aspetta l'avvio del Mise

Pubblicato il


È stato pubblicato, sulla “Gazzetta Ufficiale” n. 264 del 13 novembre 2014, il decreto del ministero dello Sviluppo economico datato 24 settembre 2014, che rinnova gli incentivi per le start up innovative.

Una circolare del Mise darà l'avvio dettando le istruzioni per l'accesso e lo sportello “Smart&Start” sarà pronto per il 15 gennaio 2014.

Il beneficio cambia

Superata con il nuovo decreto la formulazione precedente (ex Dm 6 marzo 2013), la prima modifica importante è l'allargamento della platea.

L'accesso è esteso a tutte le start up innovative (avviate da non più di 4 anni), iscritte nella sezione dedicata del Registro imprese, dell'intero territorio nazionale. Anche le persone fisiche che intendono avviarne una hanno l'accesso.

Altra novità d'impatto è che il beneficio consisterà nel finanziamento a tasso zero e per piani di spesa fino a 1,5 milioni. Il finanziamento avrà durata massima di 8 anni.

A gestire sempre Invitalia.
Allegati Links Anche in
  • ItaliaOggi, p. 29 - Prestiti agevolati a start-up innovative in tutta Italia
  • Il Sole 24 Ore - Norme e Tributi, p. 51 - Smart&Start ai blocchi di partenza - Landolfi