Bonus registratori di cassa. Pronto il codice tributo per l’F24

Pubblicato il



Bonus registratori di cassa. Pronto il codice tributo per l’F24

A seguito del provvedimento direttoriale (Agenzia delle Entrate) con il quale si definiscono le modalità di attuazione del cosiddetto bonus registratori di cassa, con risoluzione n. 33 del 1° marzo 2019 è stato istituito l’apposito codice tributo.

Il bonus, infatti, è riconosciuto sotto forma di tax credit e per consentirne l’utilizzo in compensazione, tramite modello F24, si dovrà utilizzare il codice tributo “6899”.

Tale codice dovrà essere esposto nella sezione “Erario”, nella colonna “importi a credito compensati”, ovvero, nei casi in cui il contribuente debba procedere al riversamento dell’agevolazione, nella colonna “importi a debito versati”.

Il campo “anno di riferimento” sarà valorizzato, nel formato “aaaa”, con l’anno in cui la spesa è sostenuta.

Bonus registratori di cassa, credito d’imposta del 50%

Il provvedimento n. 49842/2019 del 28 febbraio del Direttore delle Entrate ha indicato tutte le istruzioni per fruire del credito d’imposta previsto dall’articolo, comma 1, Dlgs 127/2015, in base al quale, a decorrere dal 1° gennaio 2020, gli esercenti che effettuano le operazioni di cui all’articolo 22, Dpr 633/1972 (commercio al minuto e attività assimilate) devono memorizzare elettronicamente e trasmettere telematicamente all’Agenzia delle Entrate i dati dei corrispettivi giornalieri.

L’applicazione di tale disposizione è anticipata al 1° luglio 2019 per gli esercenti con un volume d’affari superiore a 400mila euro.

Per agevolare, negli anni 2019 e 2020, l’acquisto o l’adattamento degli strumenti necessari per effettuare la memorizzazione e la trasmissione dei corrispettivi è stata prevista la concessione di un contributo ai suddetti esercenti pari al 50% della spesa sostenuta, fino a un massimo di 250 euro in caso di acquisto e di 50 euro in caso di adattamento, per ogni strumento.

Il nuovo codice tributo istituito dall’Agenzia consente di utilizzare il suddetto bonus in compensazione, nel modello F24.

Allegati Anche in
  • eDotto.com – Edicola del 1marzo 2019 - Registratori di cassa telematici, credito d’imposta con fruizione veloce – G. Lupoi