Codice “VAET” per maggiorazione delle sanzioni in materia di lavoro

Pubblicato il


Codice “VAET” per maggiorazione delle sanzioni in materia di lavoro

E’ necessario inserire il codice “VAET” nel modello F23 per effettuare il versamento delle maggiorazioni delle sanzioni in materia di lavoro e legislazione sociale, come stabilito dall’articolo 1, comma 445, lettere d) ed e), della legge n. 145/2018.

Sanzioni per violazioni delle norme di salute e sicurezza sul lavoro e violazione di altre disposizioni

La suddetta norma della legge di bilancio 2019 ha previsto la maggiorazione del 10% degli importi dovuti per la violazione di norme in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro (decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81) e la maggiorazione del 20% per:

  • la sanzione per il caso di ulteriore impiego (dopo la diffida) di lavoratori subordinati senza preventiva comunicazione di instaurazione del rapporto di lavoro da parte del datore di lavoro privato;
  • la sanzione per la violazione del limite di durata dell’orario di lavoro per periodi di sette giorni o della prescrizione sul riposo di almeno 24 ore consecutive per i medesimi periodi;
  • la sanzione per la violazione della disciplina sul periodo minimo annuale di ferie retribuite;
  • la sanzione per la violazione delle norme sul riposo minimo giornaliero;
  • le ammende e sanzioni per la violazione di alcune norme in materia di somministrazione di lavoro e di mercato del lavoro;
  • le sanzioni per la violazione di alcuni obblighi posti dalla disciplina sul distacco temporaneo in Italia (da parte del datore di lavoro) di lavoratori occupati abitualmente in un altro Stato;
  • le sanzioni di violazione di altre disposizioni in materia di lavoro e legislazione sociale, individuate con decreto del ministro del Lavoro e delle politiche sociali.

E’, inoltre, previsto il raddoppio delle maggiorazioni se, nei tre anni precedenti, il datore di lavoro sia stato sanzionato per i medesimi illeciti.

Codice “VAET” nel modello F23

L’agenzia delle Entrate, con risoluzione n. 7 del 22 gennaio 2019, ha fissato, per il versamento delle suddette sanzioni, il codice “VAET”, denominato “Maggiorazione sanzioni in materia di lavoro e legislazione sociale disposta dall’articolo 1, comma 445, lett. d) ed e), della legge 30 dicembre 2018, n. 145”, da inserire nel campo 11 (“codice tributo”) del modello F23.

Inoltre:

  • nel campo 6 “codice ufficio o ente”, va indicato il codice “VXX”, dove XX è sostituito dalla sigla automobilistica della provincia di appartenenza dell’ufficio territorialmente competente, come indicato nella “Tabella dei codici degli enti diversi dagli uffici finanziari”, pubblicata sul sito dell’Agenzia delle entrate;
  • nel campo 10 “estremi dell’atto o del documento”, vanno indicati gli estremi dell’atto con il quale si richiede il pagamento.
Allegati Anche in
  • eDotto.com – Edicola del 16 gennaio 2019 - Lavoro nero, sanzioni aumentate dal 1° gennaio 2019 – Bonaddio