Coronavirus, indennità INPS per autonomi e subordinati

Pubblicato il


Coronavirus, indennità INPS per autonomi e subordinati

Bonus esentasse di 600 euro per il mese di marzo 2020 in favore di autonomi, parasubordinati e subordinati. È questa una delle misure più importanti messe in campo dal governo con il D.L. n. 18/2020 (“Decreto Cura Italia”), al fine di risollevare l’economia di molti italiani che attualmente sono stati costretti a sospendere l’attività lavorativa a causa dell’emergenza epidemiologica da Coronavirus.

Con il messaggio n. 1288 del 20 marzo 2020, l’INPS ha fornito una prima sintetica illustrazione relativa alla predetta indennità. Le istruzioni operative e procedurali saranno fornite in seguito con apposita circolare illustrativa.

Coronavirus, lavoratori interessati all’indennità INPS

Possono accedere all’indennità di 600 euro:

  • i liberi professionisti con partita IVA attiva alla data del 23 febbraio 2020 e i co.co.co. con rapporto attivo alla predetta data e iscritti alla Gestione separata dell’INPS;
  • i lavoratori autonomi iscritti alle gestioni speciali dell’Ago. Sono inclusi artigiani, commercianti, coltivatori diretti, coloni e mezzadri. Ai fini dell’accesso all’indennità tali categorie di lavoratori non devono essere titolari di un trattamento pensionistico diretto e non devono avere altre forme di previdenza obbligatoria ad esclusione della Gestione separata INPS;
  • i lavoratori stagionali dei settori del turismo e degli stabilimenti termali che abbiano cessato il rapporto di lavoro nell’arco temporale che va dal 1° gennaio 2019 alla data del 17 marzo 2020;
  • i lavoratori agricoli a tempo determinato e le altre categorie di lavoratori iscritti negli elenchi annuali purché possano fare valere nell’anno 2019 almeno 50 giornate di effettivo lavoro agricolo dipendente e non siano titolari di pensione;
  • i lavoratori dello spettacolo iscritti al Fondo pensioni dello spettacolo.

Si evidenzia, al riguardo, che non sono inclusi i lavoratori autonomi iscritti agli Albi professionali.

Coronavirus, modalità di presentazione dell’indennità INPS

Per ricevere l’indennità in commento, i lavoratori dovranno presentare domanda in via telematica all’INPS, utilizzando i consueti canali messi a disposizione di cittadini e patronati.

Le domande saranno rese disponibili, entro la fine del corrente mese di marzo, dopo l’adeguamento delle procedure informatiche.

Allegati Anche in
  • edotto.com – Edicola del 20 marzo 2020 - Dl Cura Italia. No al click day per professionisti. Apertura agli iscritti – Pichirallo