Distributori di carburanti, posticipata la trasmissione dei corrispettivi

Pubblicato il


Distributori di carburanti, posticipata la trasmissione dei corrispettivi

Cambia il calendario d’invio dei dati relativi ai corrispettivi giornalieri derivanti da cessioni di benzina o di gasolio destinati a essere utilizzati come carburanti per motori. Infatti, tale obbligo decorre:

  • dal 1° settembre 2020, per i gestori di impianti di erogazione di gasolio e benzina che nel 2018 hanno erogato complessivamente volumi per una quantità superiore a 1,5 milioni di litri;
  • dal 1° gennaio 2021, per i gestori di impianti di erogazione di gasolio e benzina che nel 2018 hanno erogato complessivamente volumi per una quantità inferiore a 1,5 milioni di litri.

A specificarlo è il provvedimento n. 171426 del 22 aprile 2020, attuato di concerto tra l’Agenzia delle Entrate e l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli.

Distributori di carburanti, novità della Legge di Bilancio 2018

L’art. 1, co. 909 della L. n. 205/2017 (Legge di Bilancio 2018) è intervenuto nel corpus normativo dell’art. 2 del D.Lgs. n. 127/2015 introducendo, con il comma 1-bis, l’obbligo di memorizzazione elettronica e trasmissione telematica dei dati dei corrispettivi derivanti da cessioni di benzina e gasolio destinati ad essere utilizzati come carburanti per motori.

Distributori di carburanti, avvio trasmissione dati differenziato

A seguito delle richieste pervenute dalle associazioni di categoria degli operatori di settore e la rilevazione delle problematiche tecniche da questi rappresentate nel periodo di emergenza sanitaria nazionale dettata dal Coronavirus, sono stati uniformati e prorogati al 1° settembre 2020 i termini di avvio dell’obbligo di memorizzazione e trasmissione dei dati dei corrispettivi previsti per i gestori con impianti che, nel 2018, hanno erogato più di 1,5 milioni di litri di benzina e gasolio destinati ad essere utilizzati come carburanti per motori.

Resta inalterato, invece, il termine di avvio dell’obbligo in argomento al 1° gennaio 2021 per gli operatori con impianti di distribuzione che, nel 2018, hanno erogato fino a 1,5 milioni di litri di benzina e gasolio.

Distributori di carburanti, quando comunicare i corrispettivi

In merito alla trasmissione dei dati dei corrispettivi, l’Agenzia delle Entrate ha specificato che occorre effettuarla:

  • entro l’ultimo giorno del mese successivo al trimestre di riferimento, per i soggetti che effettuano la liquidazione periodica IVA con cadenza trimestrale;
  • entro l’ultimo giorno del mese successivo al mese di riferimento, per i soggetti che effettuano la liquidazione periodica IVA con cadenza mensile.
Allegati Anche in
  • edotto.com – Edicola del 6 febbraio 2020 - Corrispettivi carburanti e da vending machine con spedizioni separate – Moscioni