Esame avvocato 2021, ok al doppio orale dal Consiglio dei ministri

Pubblicato il



Esame avvocato 2021, ok al doppio orale dal Consiglio dei ministri

Tra le varie misure contenute nel Decreto Leggecapienze, approvato dal Consiglio dei ministri di ieri, 7 ottobre, è ricompresa anche l’estensione, al 2022, delle regole per l’esame da avvocato già in vigore nel 2021.

L’accesso ai locali d’esame – si legge nel comunicato stampa n. 40 del Cdm - sarà consentito solo se si è muniti di green pass.

Green pass per accedere ai locali d'esame

L’intervento - che accoglie la proposta della Guardasigilli, Marta Cartabia, di estendere la formula utilizzata per lo svolgimento dell’esame avvocati 2020 anche alla sessione 2021 - ha trovato collocazione, da ultimo, nel nuovo DL, dopo essere stato ritenuto improponibile, per estraneità della materia, in sede di conversione del Decreto sulla crisi d’impresa.

Vista l’indifferibilità dello stesso, il Governo ha velocemente optato per il suo inserimento nel nuovo Decreto legge.

E’ quindi confermato che, anche per il nuovo concorso, le prove scritte dell’esame di abilitazione alla professione forense verranno sostituite da un doppio orale, con la novità, per i candidati, del necessario possesso di green pass per potere accedere ai luoghi delle prove.

Allegati