11 ottobre 2013

Il giudizio di opposizione avverso l’ordinanza ingiunzione: sono ammissibili motivi nuovi sollevati in corso di causa

All’esito di procedimento ispettivo la DTL adotta nei confronti dell’Impresa Alfa un provvedimento di ordinanza ingiunzione con il quale viene inflitta una sanzione di € 100.000,00 per la violazione della normativa sul lavoro sommerso. L’Impresa Alfa oppone tale ordinanza innanzi al Giudice competente, sollevando quattro ragioni di illegittimità. Nel corso del giudizio l’Impresa Alfa denuncia ulteriori motivi di illegittimità della pretesa sanzionatoria. La DTL convenuta accetta il contraddittorio su tali ulteriori doglianze, le quali infatti vengono puntualmente contrastate con scritti difensivi. Il Giudice può prendere in esame i motivi di opposizione sollevati da Alfa in corso di causa?
Contenuto riservato! Accedi o registrati gratuitamente.