INPS, guida sul Reddito di Emergenza

Pubblicato il


INPS, guida sul Reddito di Emergenza

L’Inps ha reso pubblica nella sezione Notizie del proprio sito istituzionale una brochure sul Reddito di Emergenza quale valido supporto ai cittadini che vogliono comprendere in maniera dettagliata e semplice questo beneficio.

Il Reddito di Emergenza (REM) introdotto dal Decreto Legge 19 maggio 2020, n. 34 è una misura straordinaria di sostegno economico finalizzata ad aiutare i nuclei familiari in difficoltà a causa dell’emergenza epidemiologica da Covid-19.

Requisiti

I nuclei familiari interessati devono possedere i seguenti requisiti:

  • essere residenti in Italia al momento di presentazione della domanda;
  • il valore del reddito familiare nel mese di aprile 2020 (per il Rem D.L. 34), di maggio 2020 (per il Rem D.L. 104) e per settembre (per il Rem D.L. 137), deve essere inferiore alla soglia pari dell’ammontare del beneficio spettante in relazione alla composizione del nucleo stesso;
  • il valore del patrimonio mobiliare familiare riferito all’anno 2019 deve essere inferiore a 10.000 euro, accresciuto a 5.000 euro per ogni componente successivo al primo (fino ad un massimo di 20.000 euro) ovvero in presenza di un componente in condizioni di disabilità grave;
  • il valore dell’ISEE deve essere inferiore a 5.000 euro.

Verifica

La domanda di Rem deve essere corredata da una Dichiarazione Sostitutiva Unica ai fini ISEE per verificare il valore dell’ISEE e la composizione del nucleo familiare. Il nucleo familiare di riferimento per la verifica è quello attestato nella DSU valida al momento della presentazione della domanda.

Incompatibilità

Il Rem è incompatibile se nel nucleo familiare sono presenti componenti che percepiscono o hanno percepito una delle indennità previste per i lavoratori danneggiati dall’emergenza epidemiologica da Covid-19 (lavoratori autonomi iscritti alla gestione separata, lavoratori stagionali, lavoratori marittimi, lavoratori domestici ecc.). E’, altresì, incompatibile se nel nucleo familiare sono presenti componenti titolari di pensione diretta o indiretta, titolari di rapporti di lavoro dipendente e percettori di Reddito di Cittadinanza o Pensione di Cittadinanza.

Si rammenta che nel caso di titolari di rapporto di lavoro dipendente l’incompatibilità nasce se la retribuzione lorda è superiore alla soglia massima del reddito familiare.

Presentazione della domanda

La domanda Rem ai sensi del D.L.34 (prima domanda) poteva essere presentata entro il 30 giugno 2020, poi prorogata al 31 luglio 2020.

La domanda per la mensilità aggiuntiva di Rem ai sensi del D.L.104 poteva essere presentata dal 15 settembre al 31 luglio 2020.

La domanda di nuovo Rem ai sensi del D.L. 137/2020 può essere presentata dal 10 novembre 2020 e fino al 30 novembre 2020:

  • on line, dal sito dell’Istituto autenticandosi con PIN, SPID, CNS e CIE;
  • tramite CAF e/o Patronati.

Importo del beneficio

L’importo del beneficio non potrà superare la soglia di 800 euro mensili, che potranno essere elevati a 840,00 euro in presenza di disabili gravi o non autosufficienti.

Allegati