Modello Iva Tr, scadenza vicina

Pubblicato il



Per i contribuenti con i requisiti per il diritto al recupero infrannuale dell'Iva, scade il 30 aprile 2015 il termine per la richiesta, attraverso il modello Iva Tr, di rimborso, in tutto o in parte, o di utilizzo in compensazione con altri tributi e contributi dell'eccedenza di imposta superiore a 2.582,28 euro nel primo trimestre 2015.

La novità della via prioritaria

I cessionari/prestatori della pubblica amministrazione interessati dal nuovo meccanismo dello split payment, che sposta l’obbligo del versamento dell’Iva dai fornitori alla Pa, possono accedere alla corsia preferenziale per il rimborso dell’Iva, anche trimestrale, pur in assenza dei presupposti richiesti alle altre categorie ammesse al rimborso prioritario (dm del 23 gennaio 2015, modificato dal dm 20 febbraio 2015).

Le novità del decreto semplificazioni

Il modello Iva Tr è stato recentemente aggiornato con le novità normative dettate Dlgs 175/2014 (“decreto semplificazioni”).

In proposito si ricorda che:

- è stato innalzato a 15mila euro l’ammontare dei rimborsi eseguibili senza prestazione di garanzia;

- è possibile ottenere i rimborsi superiori a 15mila euro senza garanzia, ma presentando l’istanza munita di visto di conformità rilasciato da un professionista abilitato o da un Caf-imprese (o di sottoscrizione da parte dell’organo di controllo) e una dichiarazione sostitutiva attestante la sussistenza di determinati requisiti patrimoniali e finanziari;

- la garanzia per i rimborsi oltre i 15mila euro è richiesta solo per le situazioni “a rischio”, come nel caso di soggetti che esercitano un’attività di impresa da meno di due anni (a meno che non siano start-up innovative) o di soggetti che richiedono il rimborso dell’eccedenza detraibile risultante all’atto della cessazione dell’attività.
Allegati Links Anche in
  • ItaliaOggi, p. 30 - Rush finale per i rimborsi Iva - Ricca