PPT. Deposito telematico atti presso gli Uffici del Pubblico Ministero

Pubblicato il


PPT. Deposito telematico atti presso gli Uffici del Pubblico Ministero

E' stato pubblicato, sul Portale dei Servizi Telematici (PTS) del ministero della Giustizia, il provvedimento del Direttore Generale dei Sistemi Informativi Automatizzati riguardante le disposizioni relative al deposito telematico degli atti presso gli Uffici del Pubblico Ministero.

Si tratta del provvedimento di cui all’art. 24, comma 1, DL n. 137/2020, contenente le disposizioni relative al deposito con modalità telematica di:

Deposito tramite PDP, specifiche tecniche

Per il deposito di questi atti si utilizza esclusivamente il Portale del processo penale telematico (PDP), la cui nuova versione è in linea dal 5 febbraio 2021.

Nel testo del provvedimento, viene indicato che il servizio è accessibile dal PST, tramite l’apposita Area Riservata, e che l’accesso al PDP è consentito unicamente ai soggetti iscritti nel ReGIndE con ruolo avvocato.

Atti da depositare telematicamente, formato

Per quel che riguarda il formato dell’atto del procedimento e dei documenti allegati in forma di documento informatico, viene spiegato che l’atto da depositare telematicamente presso l’ufficio del pubblico ministero deve rispettare i seguenti requisiti:

  • formato PDF;
  • ottenuto da una trasformazione di un documento testuale, senza restrizioni per le operazioni di selezione e copia di parti, non essendo pertanto ammessa la scansione di immagini;
  • sottoscritto con firma digitale.

A loro volta, i documenti allegati all’atto devono essere:

  • in formato PDF;
  • sottoscritti con firma digitale nei casi previsti dalla legge.
Allegati