Stabilità 2016: “carta famiglie”, pacchetto sicurezza e aiuti alimentari

Pubblicato il


Stabilità 2016: “carta famiglie”, pacchetto sicurezza e aiuti alimentari

Il testo definitivo della Manovra finanziaria da 35 miliardi di euro, dopo l'approvazione della Camera, è passato al Senato dove si auspica possa riceve l'approvazione decisiva prima della pausa natalizia.

Il ministro Padoan, esprimendo soddisfazione, ha ribadito che la “riduzione delle tasse che scatta il primo gennaio accrescerà il reddito e la fiducia delle famiglie e quindi i consumi, che quest'anno si sono finalmente ripresi. Gli sgravi fiscali sulle nuove assunzioni e gli incentivi fiscali, rafforzati al Sud, daranno un impulso alle imprese per sostenere i programmi di investimento, ampliare le attività, assumere personale e puntare sull'innovazione”.

Il Ddl di Stabilità, durante il suo iter parlamentare, si è arricchito di importanti novità che ne hanno potenziato gli effetti espansivi finalizzati ad accelerare la crescita, completandosi anche con alcune misure volte a rafforzare la sicurezza, la difesa nazionale e la cultura.

Punti chiave della legge di Stabilità 2016

Tasse sulla prima casa – E' definitivamente abolita la Tasi sugli immobili residenziali adibiti ad abitazione principale, che interessano circa l’80% dei nuclei familiari, restano esclusi solo gli immobili di particolare pregio, ville e castelli. La Tasi viene abolita anche per gli inquilini che detengono un immobile adibito a prima casa. Nel caso di coniuge separato, la casa viene assimilata ad abitazione principale.

Eliminata anche l’Imu sui terreni agricoli e sui macchinari d’impresa cosiddetti ‘imbullonati’. Sugli immobili locati a canone concordato i proprietari verseranno Imu e Tasi ridotta del 75%. I Comuni saranno interamente compensati dallo Stato per la conseguente perdita di gettito.

Contante – Dal 1° gennaio 2016, il tetto per l'uso del contante nei pagamenti passa a 3mila euro dai precedenti mille euro: sarà possibile infatti pagare in contanti fino a 2.999,99 euro, rispetto all'attuale soglia dei 999,99 euro. Per i “money transfer” (ossia per chi esercita il servizio di rimessa di denaro con l’estero) resta invece invariato i limite dei mille euro.

Superammortamento fino a dicembre 2016 – La Stabilità ha disposto per imprese e professionisti, ai fini delle imposte sul reddito, un ammortamento del 140% per beni materiali strumentali nuovi acquistati tra il 15 ottobre 2015 e il 31 dicembre 2016. La maggiorazione del 40% dei limiti per la deduzione delle quote di ammortamento vale anche per mezzi di trasporto, come auto o scooter, non utilizzati esclusivamente come beni nell’attività di impresa. L’agevolazione, comunque, non può essere utilizzata ai fini degli acconti dovuti per il 2015 e il 2016. L’ammortamento maggiorato del 40% non si applica, invece, agli acquisti di fabbricati e di costruzioni, oltre che agli acquisti di beni legati a grandi infrastrutture (condutture utilizzate dalle industrie manifatturiere alimentari per l’imbottigliamento delle acque minerali, condutture delle reti urbane per il gas o quelle degli stabilimenti balneari e termali e il materiale rotabile, ferroviario e tramviario).

Pacchetto sicurezza – Bonus di 80 euro anche per i dipendenti della polizia e forze armate, grazie allo stanziamento di un miliardo di euro per il cosiddetto “pacchetto sicurezza”. I fondi sono stati previsti per combattere l'emergenza terrorismo e le coperture sono state trovate aumentando il deficit dal 2,2 al 2,4%. Mobilitati anche i poliziotti che stanno in ufficio e chi è addetto alla scorta.

Il fondo ad hoc di 245 milioni presso il ministero della Difesa verrà utilizzato per alcune specifiche misure, come il potenziamento delle attrezzature e degli interventi straordinari per la sicurezza nazionale, mentre con i due fondi presso il Mef (complessivamente di 200 milioni di euro) ci si occuperà della cyber security e dell’ammodernamento delle dotazioni strumentali e delle attrezzature di Corpi di polizia e Forze armate.

Card per le famiglie – A partire dal 2016 anche una “carta della famiglia” riservata ai nuclei familiari che ne facciano richiesta siano essi costituiti da cittadini italiani o da cittadini stranieri regolarmente residenti, con almeno tre figli minori a carico.

La card sarà biennale e verrà emessa dai singoli Comuni, che la erogheranno in base all’Isee, consentendo di ottenere sconti e tariffe agevolate per l'acquisto di beni e servizi offerti da soggetti privati e pubblici che aderiranno all’iniziativa (esempio, abbonamenti famiglia ai mezzi pubblici, prestazioni culturali e sportive). La card può essere utilizzata anche per costituire gruppi di acquisto familiare, gruppi di acquisto solidale, mentre coloro che offriranno il bene/servizio potranno valorizzare la loro partecipazione all'iniziativa a scopi promozionali o pubblicitari.

Canone Rai – Per ridurre l’evasione della “tassa” sul servizio radiotelevisivo, dal prossimo mese di luglio, il pagamento della stessa avverrà con addebito sulle fatture emesse dalle aziende di distribuzione di energia elettrica e l'importo sarà diviso in 10 rate mensili tra gennaio e ottobre. La Manovra prevede che anche che per gli anni dal 2016 al 2018 le maggiori entrate saranno destinate prioritariamente ad aumentare a 8mila euro (dagli attuali 6.713,98) la soglia di reddito per l’esenzione del canone Rai per gli over 75. Intanto, l'importo del canone è stato ridotto da 113,50 a 100 euro.

Aiuti alimentari – Una misura approvata all'ultimo minuto ed entrata a far parte del testo della legge è quella che prevede lo stanziamento per un fondo destinato alla distribuzione di aiuti alimentari alle famiglie indigenti. Si tratta di una misura che rafforza il “pacchetto povertà”, che prevede risorse per 600 milioni nel 2016 e 1 miliardo nel 2017. Le risorse stanziate per questi nuovi aiuti sono pari a sette milioni (due milioni per il 2016 e 5 milioni per il 2017).

Allegati Links Anche in
  • eDotto.com - Stabilità 2016, niente raddoppio dalle dichiarazioni 2017. Omesse, sette anni per accertamenti – G. Lupoi