Startup e Pmi innovative. Proroga per mancato deposito dell’attestazione dei requisiti

Pubblicato il


Startup e Pmi innovative. Proroga per mancato deposito dell’attestazione dei requisiti

Anche se in modo attenuato, continua l’emergenza sanitaria ed è stato disposto il differimento dei termini per il deposito del bilancio di esercizio con la sostituzione del testo dell’art. 106, comma 1, DL n. 18/2020, che stabilisce la convocazione dell'assemblea ordinaria per l'approvazione del bilancio al 31 dicembre 2020 entro centottanta giorni dalla chiusura dell'esercizio.

Di conseguenza il MiSE, con lettera circolare n. 278980 del 30 settembre 2021, ritiene opportuno procedere – come avvenuto nel 2020 con nota del 10 settembre 2020 – a dare più tempo a Startup e Pmi innovative per depositare l'attestazione di mantenimento dei requisiti abilitanti per l'iscrizione nella sezione speciale del registro imprese.

Quindi, spazio al ravvedimento operoso da parte delle società con tardiva presentazione della documentazione (andava prodotta entro il 30/9) fino a che le Cciaa non danno avvio al procedimento di cancellazione dell’ente dal registro per perdita dei requisiti.

Pertanto, le Camere di commercio invieranno una PEC di recall alle Startup e Pmi iscritte nella sezione speciale, invitandole a trasmettere entro un tempo brevissimo l’attestazione.

Passato tale termine, si presume la volontà della società di non confermare i requisiti, e avrà luogo la cancellazione in base alle norme del DL n. 76/2020.

Allegati