Studi di settore con Gerico, Parametri e correttivi

Studi di settore con Gerico, Parametri e correttivi

In materia di studi settore si registra la pubblicazione sul sito dell’agenzia delle Entrate dei software Gerico e Parametri 2017; inoltre la Commissione degli esperti ha promosso i correttivi anticrisi per 193 studi di settore.

Gerico e Parametri 2017

I software Gerico e Parametri 2017 sono stati resi noti con una settimana di anticipo rispetto all’anno scorso.

Il software GERICO 2017 consente il calcolo della congruità, tenuto conto della normalità economica, della coerenza economica e dell'effetto dei correttivi "crisi", per i 193 studi di settore applicabili per il periodo d'imposta 2016. L’agenzia delle Entrate avvisa che il software tiene conto dei correttivi anticrisi per i quali la Commissione degli Esperti per gli studi di settore ha dato parere positivo.

L’applicazione è disponibile nella sezione Cosa devi fare > Dichiarare > Studi di settore e parametri > Studi di settore > Software > Gerico 2017.

Con il prodotto Parametri 2017 è possibile determinare i ricavi o compensi realizzabili da parte dei contribuenti esercenti attività d'impresa o arti e professioni per le quali non risultano approvati gli studi di settore ovvero, anche se approvati, vigono condizioni di inapplicabilità non estensibili ai parametri. Il software Parametri è raggiungibile attraverso la sezione Cosa devi fare > Dichiarare > Studi di settore e parametri > Parametri.

Dovrebbe trattarsi, secondo quanto contenuto nell’articolo 7-bis del DL 193/2016, dell’ultimo anno per l’applicazione degli studi di settore accompagnati dai correttivi congiunturali. Dal prossimo anno vedranno luce i nuovi Isa, Indicatori Sintetici di Affidabilità, attraverso i quali l’amministrazione finanziaria verrà a conoscenza sia dei ricavi/compensi del singolo contribuente ma anche di un’analisi più completa della situazione reddituale.

Correttivi anticrisi: ok della Commissione

Il comunicato stampa del 4 aprile 2017 dell’agenzia delle Entrate rende noto che la Commissione degli esperti ha dato parere positivo ai correttivi anticrisi per 193 studi di settore.

Il via libera è giunto anche per effetto delle analisi effettuate da Sose sui dati Iva e dalle organizzazioni di categoria, che hanno inviato oltre 100mila esempi.

I correttivi, utili per adattare gli studi di settore alla situazione di crisi economica del 2016, sono riconducibili a queste cinque categorie:

- correttivi congiunturali di settore

- correttivi congiunturali territoriali

- correttivi congiunturali individuali

- interventi relativi all’analisi di normalità economica

- interventi relativi all’analisi di coerenza economica

Tali correttivi saranno oggetto di un decreto che troverà posto sulla “Gazzetta Ufficiale”.

Allegati

Links

Anche in

  • eDotto.com – Edicola 3 aprile 2017 - Studi di settore Modifiche per il periodo d'imposta 2016 – Pichirallo
FiscoAccertamento