Decreto trasparenza, impatti e criticità sulle assunzioni decorrenti dal 13 agosto

Pubblicato il



Decreto trasparenza, impatti e criticità sulle assunzioni decorrenti dal 13 agosto

Dopo il periodo di vacatio, il prossimo 13 agosto entreranno in vigore le nuove disposizioni varate dal Governo con il Decreto Trasparenza che, oltre a dare attuazione alla Direttiva europea n. 2019/1152, hanno eliminato la possibilità di assolvere agli obblighi informativi mediante rinvii alle norme di legge o di contratto collettivo.

Pesante il carico per le piccole e medie imprese e per i professionisti del settore che dovranno rivedere i contratti di assunzione ovvero stilare una nuova comunicazione che possa adempiere, nel silenzio ministeriale, agli obblighi contenuti dal decreto legislativo 27 giugno 2022, n. 104.

Per i lavoratori in forza al 1° agosto il diritto a ricevere le informazioni elencate dal decreto dovrà essere esplicitato in forma scritta e riscontrato dal datore di lavoro entro il termine di sessanta giorni. I lavoratori assunti dal 2 agosto al 12 agosto, invece, parrebbero esclusi dalla novella – per un mero errore del legislatore – fermo restando che il datore di lavoro rimarrà libero di esaudire le eventuali richieste dei propri dipendenti.

Links