Fiducia per Dl semplificazioni. Mini Ires per no profit e rottamazione-ter

Fiducia per Dl semplificazioni. Mini Ires per no profit e rottamazione-ter

Con il voto favorevole della Camera dei Deputati – 310 sì e 245 no – è giunta l’approvazione, con fiducia, del Ddl di conversione del DL n. 135/2018, decreto semplificazioni. Il testo è il medesimo di quello uscito dal Senato.

Nell’iter di approvazione il provvedimento, originariamente composto da 12 articoli, ha raccolto numerose e varie disposizioni fino ad arrivare a 28 articoli e complessivi 152 commi.

Pertanto nel decreto vi sono misure differenziate: si parla di semplificazione per imprese, di blocca trivelle, di sovraffollamento delle strutture carcerarie, di carenza di medici, di Ires per terzo settore, di rottamazione-ter, di Sistri.

Ires terzo settore – E’ stata ripristinata l’aliquota IRES al 12% - eliminata dalla legge di Bilancio 2019 - per gli enti no profit, con delle precisazioni. L’aliquota al 12% sarà operativa fino all’adozione, con prossimi interventi legislativi, di apposite misure di favore per gli enti che realizzano finalità sociali con modalità non commerciali, da coordinare con la riforma del Terzo settore.

Rottamazione-ter – Accesso alla rottamazione-ter anche per i soggetti, aderenti alla rottamazione-bis, che hanno saltato la rata del 7 dicembre 2018. La rateazione è però meno favorevole rispetto alla disciplina ordinaria: in luogo della rata unica a luglio 2019, è possibile suddividere il dovuto in 10 rate con scadenza 31 luglio e 30 novembre 2019, e poi febbraio, maggio, luglio e novembre degli anni 2020 e 2021 (la rottamazione ordinaria termina nel 2023). Anche in questo caso si applica la regola della tolleranza di cinque giorni di ritardo nel pagamento delle singole rate.

Piccole e medie imprese - Il dl semplificazioni prevede la creazione, nell'ambito del Fondo di garanzia per le piccole e medie imprese, di una sezione speciale dedicata ad interventi di garanzia in favore degli enti che sono in difficoltà nella restituzione delle rate di finanziamenti già stipulati con banche e intermediari finanziari e, al tempo stesso, dispongono di crediti certificati nei confronti delle pubbliche amministrazioni.

Ncc – Viene stabilito che gli operatori del servizio noleggio con conducente possano svolgere il servizio in ambito provinciale senza dover ritornare in rimessa. La legge di riordino del settore prevede anche il blocco del rilascio di nuove autorizzazioni fino all'operatività del nuovo archivio informatico nazionale che includerà anche le licenze taxi.

Sistri – Soppresso dal 2019 il Sistema di tracciabilità dei rifiuti ma, in Senato, è stata prevista l’introduzione dal 2020 di un nuovo sistema a pagamento per le imprese. Si tratta di un registro nazionale per la tracciabilità dei rifiuti gestito direttamente dal ministero dell’Ambiente.

Fatture elettroniche per prestazioni sanitarieNiente fattura elettronica in caso di prestazioni sanitarie che sono effettuate, nei confronti di persone fisiche, da parte di soggetti che non sono tenuti all’invio dei dati al Sistema tessera sanitaria.

Allegati

Anche in

  • eDotto.com – Edicola del 25 gennaio 2019 - Dl semplificazioni. Sì alla rottamazione ter per chi non ha pagato le rate del 2018 - Moscioni
FiscoImposteRiscossioneDirittoDiritto CommercialeImpresa e imprenditore