Fondo salva sport, novità compilazione Modello F24 Accise

Pubblicato il


Fondo salva sport, novità compilazione Modello F24 Accise

L’articolo 217 del Decreto Rilancio, allo scopo di permettere al settore sportivo di far fronte alla crisi economica insorta a causa dell’emergenza sanitaria da Covid-19, ha istituito il il “Fondo per il rilancio del sistema sportivo nazionale”.

Con la risoluzione n. 67/2020 è stato istituito il codice tributo 5478 per finanziare il suddetto Fondo, tramite lo 0,5% del totale delle somme provenienti dalle scommesse sportive.

Si tratta proprio del codice denominato “Riscossione entrate derivanti dal versamento dello 0,5 per cento della raccolta delle scommesse sportive, anche virtuali, per il sostegno al sistema sportivo - articolo 217, comma 2, decreto-legge n. 34 del 2020”, da utilizzare nel Modello F24 Accise.

Tenuto conto che il versamento delle somme in questione avviene con cadenza quadrimestrale, l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli – Direzione Giochi ha richiesto, ai fini di una più agevole identificazione dei pagamenti, che in relazione ai versamenti effettuati con il suddetto codice tributo “5478” venga indicato anche il quadrimestre di riferimento (nota prot. n. 361352 del 26 ottobre 2020).

Le Entrate, pertanto, hanno provveduto a variare le modalità di compilazione del modello F24 Accise in caso di pagamenti da effettuare con il codice tributo “5478”.

Nella risoluzione n. 72/E/2020, quindi, tenuto conto delle istruzioni già rese con il precedente documento di prassi n. 67/E/2020, l’Agenzia chiarisce che per i versamenti effettuati con il codice tributo “5478”, da indicare nel modello F24 Accise (sezione “Accise/Monopoli e altri versamenti non ammessi in compensazione”), nel campo “mese” deve essere riportato, nel formato “MM”:

  • il valore “01”, se il versamento si riferisce al primo quadrimestre;

  • il valore “02”, se il versamento si riferisce al secondo quadrimestre;

  • il valore “03”, se il versamento si riferisce al terzo quadrimestre.

L’efficacia operativa delle seguenti istruzioni decorre dal 24 novembre 2020.

Allegati