Processo amministrativo. Dal 1° novembre contributo unificato solo per via telematica

Pubblicato il



Processo amministrativo. Dal 1° novembre contributo unificato solo per via telematica

A partire dal 1° novembre 2017, il versamento del contributo unificato per i ricorsi promossi dinanzi al giudice amministrativo, per i ricorsi straordinari al Presidente della Repubblica e per i ricorsi straordinari al Presidente della Regione siciliana potrà avvenire con modalità esclusivamente telematiche.

Questo sulla base di quanto disposto dal Decreto del ministero dell’Economia e delle Finanze del 27 giugno 2017 (in Gazzetta Ufficiale n. 167 del 19 luglio 2017) il quale ha individuato modalità esclusivamente telematiche per il versamento di questo onere.

Così, dal 1 novembre 2017, il contributo unificato dovrà essere versato tramite il sistema dei versamenti unitari, di cui agli articoli 17 e seguenti del Decreto legislativo n. 241/1997, senza la possibilità di avvalersi della compensazione ivi prevista, con un apposito modello “F24 Versamenti con elementi identificativi” (c.d. F24 ELIDE), presentato esclusivamente con le modalità telematiche rese disponibili dall’Agenzia delle Entrate e dagli intermediari.

Giustizia amministrativa. Le istruzioni e i codici per il pagamento

A tal proposito, sul sito della Giustizia amministrativa sono state pubblicate le istruzioni per procedere con il pagamento del contributo unificato tramite F24, nonché le allegate tabelle contenenti i codici tributo” e i “codici ufficio.

Si rammenta che proprio i giorni scorsi, l'Agenzia delle Entrate (risoluzione n. 123/E del 12 ottobre 2017) ha istituito i nuovi codici tributo di riferimento.

Allegati Anche in
  • eDotto.com – Edicola 13 ottobre 2017 - Ricorsi al Tar Pronti i codici per versare il contributo unificato – Moscioni