Spesometro, scadenza di maggio rimandabile a ottobre

Spesometro, scadenza di maggio rimandabile a ottobre

Si avvicina la scadenza del 31 maggio 2018 per lo spesometro trimestrale (trasmissione entro il secondo mese successivo al trimestre), ma approfittando dell'opportunità offerta dalla legge 172/2017, di conversione del Dl 148/2017, e dalla legge 205/2017, si può spostare l'invio a ottobre.

La facoltà, per quest'anno, di trasmissione semestrale delle fatture emesse e registrate permette di saltare l'appuntamento di maggio e inviare tutte le operazioni registrate nel primo semestre 2018 entro il 1° ottobre 2018 (il 30 settembre è domenica).

L'Agenzia delle Entrate ha precisato, con il provvedimento 5 febbraio 2018, che la possibilità è consentita anche a chi ha optato per la trasmissione volontaria dei dati delle fatture e dei corrispettivi, ex Dlgs 127/2015.

I soggetti Iva non hanno comunicazioni da fare per esercitare la facoltà, dovrebbero solo aver l'incombenza di comunicare che hanno optato per la trasmissione semestrale entro il 30 aprile 2019 nella dichiarazione Iva relativa all’anno 2018.

Allegati

Anche in

  • eDotto.com - Edicola del 9 aprile 2018 - Spesometro: primo bilancio post trasmissione e Faq Entrate - Moscioni
FiscoImposteIVAImposte indirette