Zfu sisma Centro Italia. Rettifica elenco dei beneficiari

Pubblicato il

In questo articolo:



Zfu sisma Centro Italia. Rettifica elenco dei beneficiari

Rivisti gli importi per alcuni dei beneficiari indicati nell'elenco pubblicato dal Mise con decreto del 4 agosto scorso. Il nuovo DD 21 settembre 2022 corregge gli importi dell'agevolazione per 10 soggetti.

Nuovi importi, dunque, per alcuni dei soggetti che hanno partecipato al bando 2022, dedicato a imprese e professionisti localizzati nelle Zone franche urbane delle regioni Lazio, Umbria, Marche e Abruzzo interessate dagli eventi sismici susseguiti dal 24 agosto 2016, che hanno fruito della proroga delle agevolazioni fiscali già previste a loro favore, per gli anni 2021 e 2022.

Un precedente decreto direttoriale 24 giugno 2022 del ministero dello Sviluppo Economico ha reso noto l’elenco dei soggetti ammessi alle agevolazioni per il bando 2022- Zona Franca Urbana Sisma Centro Italia; poi, il DD del 4 agosto 2022 ha pubblicato i riferimenti dei soggetti la cui concessione delle agevolazioni era subordinata al completamento delle attività istruttorie in ordine a contenuti delle dichiarazioni rese nell’istanza di accesso alle agevolazioni, nonché alle risultanze riscontrate a seguito della registrazione dell’aiuto sul Registro nazionale degli aiuti di Stato (RNA), ovvero sul Sistema informativo agricolo nazionale (SIAN).

Dunque, l'elenco contenuto nel provvedimento era riferito ai soggetti per i quali l'esito dell'istruttoria è stato positivo; indicato anche l’importo della somma riconosciuta a ciascuno.

Però, per errore materiale nella imputazione del dato, l’importo della agevolazione riconosciuta a 10 (dieci) soggetti beneficiari, ricompresi nell’allegato 3a al decreto direttoriale 4 agosto 2022, è stato riportato con un valore non corrispondente all’importo richiesto nella domanda di ammissione alle agevolazioni e spettante secondo i criteri di riparto di cui al paragrafo 10 della circolare ministeriale del 28 marzo 2022, n. 12068.

Pertanto, si è reso necessario rideterminare gli importi delle agevolazioni riconosciute.

Codice tributo da indicare

Individuato, con risoluzione n. 32 del 24 giugno 2022, il codice tributo da inserire nell’F24, pena il rifiuto dell’operazione di versamento:

  • Z165” denominato “ZFU CENTRO ITALIA – Agevolazioni alle imprese e ai titolari di reddito da lavoro autonomo per riduzione versamenti (anno 2022) – art. 57, comma 6, del decreto-legge 104/2020”.

In simultanea, si è provveduto anche a modificare l’istituito codice tributo “Z164” (risoluzione n. 47/2021) rinominandolo come segue: “ZFU CENTRO ITALIA - Agevolazioni alle imprese e ai titolari di reddito da lavoro autonomo per riduzione versamenti (anno 2021) – art. 57, comma 6, del decreto-legge 104/2020”.

Durante l’elaborazione dei modelli F24 presentati, saranno verificati sia la presenza dei contribuenti nell’elenco approvato dal Mise che l’esattezza della somma utilizzata.

Allegati