Milleproroghe con rinvio per Lotteria degli scontrini, assemblee da remoto, aggiornamento revisori

Pubblicato il


Milleproroghe con rinvio per Lotteria degli scontrini, assemblee da remoto, aggiornamento revisori

Il decreto Milleproroghe rinvia l’entrata in vigore della Lotteria degli scontrini, il cui avvio era previsto dal 1° gennaio 2021. Proroga anche per le assemblee societarie da remoto. Più tempo per l’aggiornamento professionale dei revisori legali.

Milleproroghe. Rinvio della Lotteria degli scontrini

Il DL n. 183 del 31 dicembre 2020, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 323 del 2020, fa slittare di qualche settimana la partenza della riffa statale: la nuova data sarà fissata da un provvedimento sottoscritto da Dogane, Monopoli ed Entrate da comunicare entro il 1° febbraio 2021.

E’ stato accolto l’allarme lanciato dai commercianti che si sono trovati in difficoltà nell’adeguamento del software dei registratori telematici.

Spostata anche la data per le segnalazioni da parte dei consumatori dei negozianti che non permettono di poter partecipare alla lotteria: si partirà dal 1° marzo 2021.

Si ricorda che la legge di Bilancio 2021 ha limitato la partecipazione alla lotteria ai soli acquisti effettuati con pagamento digitale.

Chi intende partecipare deve ottenere - registrandosi sul portale ‘lotteriadegliscontrini.gov.it’ - un codice lotteria da presentare al momento del pagamento.

Milleproroghe. Per le società assemblee da remoto fino a marzo

Le assemblee delle società potranno svolgersi in modalità telematica fino alla fine di marzo 2021.

Lo prevede il decreto Milleproroghe spostando il termine entro il quale possono essere convocate le assemblee di tutte le società di capitali e cooperative impartendo, con l’avviso di convocazione, l’obbligo di svolgerle mediante audio-video conferenza; le assemblee delle società quotate impartendo, con l’avviso di convocazione, l’obbligo di parteciparvi mediante il conferimento di una delega al “rappresentante designato” nominato dalla società.

Milleproroghe. Aggiornamento professionale dei revisori legali al 31/12/2022

In base all’articolo 3, comma 7, del DL n. 183/2020 (decreto Milleproroghe) gli obblighi di aggiornamento professionale dei revisori legali dei conti relativi agli anni 2020 e 2021, previsti dall'articolo 5, commi 2 e 5, del Dlgs n. 39/2010, possono essere assolti in via eccezionale entro il 31 dicembre 2022, visto il perpetuarsi dell’emergenza epidemiologica.

Dunque, i revisori legali hanno più tempo per l'acquisizione dei 20 crediti formativi in ciascun anno, di cui almeno 10 in materie caratterizzanti la revisione legale.

Si ricorda che il periodo di formazione continua è triennale ed i trienni formativi decorrono dal 1° gennaio al 31 dicembre di ciascun anno.

Pertanto, vi sono due anni (2021 e 2022) per ottenere i crediti formativi relativi al 2021 mentre quelli inerenti il 2022 devono essere conseguiti sempre entro il 31 dicembre 2022.

Allegati