Tirocini curricolari: serve un rimborso spese forfettario

Pubblicato il



Tirocini curricolari: serve un rimborso spese forfettario

Comunicazione obbligatoria, rimborso spese forfettario, durata breve, inclusione degli enti del terzo settore tra i soggetti ospitanti e valorizzazione del tutor aziendale anche ai fini della sicurezza sul lavoro. Sono i cardini intorno ai quali, a giudizio del Ministro del lavoro Andrea Orlando, dovrebbe ruotare la riforma dei tirocini curricolari.

E' quanto emerge dall'audizione del Ministro svoltasi ieri 25 maggio 2022 presso le Commissioni riunite VII (Cultura, scienza e istruzione) e XI (Lavoro) della Camera in merito alla proposta di legge recante il Testo unificato sulla istituzione e disciplina dei tirocini curricolari (Proposta di legge C. 1063, T.U. con C. 2202, C. 3396, C. 3419, C. 3500).

Tirocini curricolari: un pò di storia

Il tirocinio è uno strumento di orientamento e formazione introdotto con il pacchetto Treu, nel 1998.

Pur se non presente nelle norme primarie, si è delineata la distinzione tra due diverse tipologie di tirocinio: il tirocinio curricolare svolto durante un corso di studi e disciplinato con normativa nazionale e il tirocinio extracurriculare slegato da un percorso di studi e disciplinato a livello regionale in base alle linee guida comuni concordate nella Conferenza Stato-Regioni del 2017.

Nel corso degli anni il quadro normativo, già piuttosto complesso e disarticolato, si è ulteriormente complicato con:

  • l'introduzione di percorsi di formazione duale come l’alternanza scuola-lavoro nel 2005, nuovamente modificata con la riforma del sistema di istruzione e formazione del 2015;
  • la sperimentazione del duale nell’Istruzione e Formazione Professionale (IeFP);
  • l’istituzione dell’alternanza rafforzata; la dicitura di PCTO nel 2019 e la differente disciplina tra percorsi di IeFP e istituti scolastici.

Tirocini curricolari: le novità della legge di Bilancio 2022

Con la Legge di Bilancio per il 2022 (articolo 1, commi 720 a 726, legge 30 dicembre 2021, n. 234) si è cercato di mettere ordine partendo innanzitutto da una definizione chiara del concetto di tirocinio definito “un percorso formativo di alternanza tra studio e lavoro, finalizzato all'orientamento e alla formazione professionale, anche per migliorare l'incontro tra domanda e offerta di lavoro”.

Viene inoltre espressamente stabilita la distinzione tra tirocini curriculari ed extracurriculari, definendo il tirocinio curriculare come la tipologia di tirocinio “funzionale al conseguimento di un titolo di studio formalmente riconosciuto”.

Una definizione che, come rileva il Ministro del lavoro, ha aperto la strada alla proposta di legge in discussione alla Camera che mira, appunto, ad assegnare ai tirocini curriculari una specifica normativa dedicata.

Inoltre, la legge di Bilancio 2022 stabilisce degli elementi imprescindibili per tutti i tirocini come:

  • l’incompatibilità dell’istituto del tirocinio con il lavoro dipendente, prevedendo sanzioni in caso di abusi;
  • il riconoscimento di un rapporto di lavoro subordinato in caso di pronuncia giudiziale;
  • l’obbligo di rispettare nei confronti dei tirocinanti integralmente le disposizioni in materia di salute e sicurezza al pari dei dipendenti subordinati.

Sotto quest'ultimo punto il Ministro comunica di aver istituito con il Ministero dell’Istruzione un tavolo tecnico per la definizione di un protocollo sulla salute e sicurezza dei giovani nei PCTO (Percorsi per le Competenze Trasversali e l’Orientamento). E' inoltre alla firma oggi, 26 maggio 2022, un protocollo nazionale per accrescere la formazione alla sicurezza dei giovani nei percorsi di orientamento al lavoro.

Infine, la legge di Bilancio 2022 rinvia all'emanazione di linee guida per i tirocini extracurriculari.

Tirocini curricolari: la riforma in atto

Il Ministro del lavoro Orlando rileva innanzitutto la presenza, nella proposta di legge recante il Testo unificato sulla istituzione e disciplina dei tirocini curricolari, di alcuni dei principali criteri fissati dalle linee guida sui tirocini extracurriculari: in particolare, le comunicazioni obbligatorie, la presenza di durate massime, un’indennità forfettaria minima, e limiti numerici di tirocini attivabili in base alle dimensioni d'impresa.

Al riguardo il Ministro fa le seguenti osservazioni:

  • è condivisibile l’inclusione dei tirocini curriculari tra i percorsi soggetti a comunicazione obbligatoria, utile ai fini del monitoraggio e della valutazione dei tirocini curriculari;
  • è condivisibile la previsione di un rimborso spese forfettario, necessario per responsabilizzare l’impresa a investire efficacemente sulla formazione del giovane, ridurre la possibilità di abuso e garantire equità di accesso all’opportunità formativa, soprattutto per gli studenti fuori sede. “Un sostegno alle imprese, nelle forme da concordare insieme”, rileva il Ministro Orlando può “essere un utile compromesso anche per venire incontro alle difficoltà di costo causate dalla congiuntura economica e dai prezzi delle materie prime in aumento. Confido poi che in sede tecnica si possa trovare un giusto punto di equilibrio sulla quantificazione precisa e sull’importo di tale beneficio”;
  • è condivisibile la definizione di un limite temporale allo svolgimento del tirocinio anche se 12 mesi appaiono eccessivamente lunghi per uno strumento che ha come finalità una prima conoscenza del mercato del lavoro. Auspicabile al riguardo il potenziamento dello strumento dell’apprendistato, di primo e di terzo livello a seconda del percorso di studi frequentato. Il Ministro fa presente di aver avviato un percorso di confronto con le Regioni e con le parti sociali, e che a breve convocherà presso il Ministero "per ragionare insieme su come incentivare lo strumento e risolvere alcuni ostacoli burocratici e ambiguità normative, per diffondere ulteriormente l’apprendistato".

Il Ministro Orlando propone, per migliorare il testo, l’inclusione degli enti del terzo settore tra i soggetti ospitanti e la valorizzazione del tutor aziendale anche ai fini della sicurezza sul lavoro.

Allegati Links