Previdenza

Denunce mensili, niente rinvio

eDotto | 07/04/2005 Il Consiglio di vigilanza dell'Inps ha escluso la proroga della prima scadenza di presentazione delle denunce retributive mensili - fissata al 2 maggio 2005 - entro cui i datori di lavoro devono inviare i dati del mese di gennaio, febbraio e marzo di quest'anno. Le relative istruzioni saranno presenti sul sito dell'Istituto dal giorno 14 del mese in corso.
PrevidenzaLavoro

Casellario Inps, parte la lunga marcia

eDotto | 31/03/2005 E' approdato in Gazzetta Ufficiale n. 72 del 29 marzo il decreto interministeriale 4 febbraio 2005 sul "casellario centrale delle posizioni previdenziali attive", istituito dalla legge n. 243 del 2004 (di riforma delle pensioni). L'Inps realizzerà ora la banca dati di tutte le posizioni contributive. La nuova anagrafe delle posizioni sarà funzionale ed attiva entro quattro anni.
PrevidenzaLavoroContributi di lavoro dipendente

Riaperta la mobilità per piccole aziende

eDotto | 29/03/2005 La legge n. 26/2005 (che ha convertito il decreto legge n. 314 del 2004) ha prorogato numerose scadenze, tra le quali l'iscrizione alle liste di mobilità dei lavoratori licenziati da aziende con meno di 15 dipendenti. Lo slittamento dei termini consente l'iscrizione per tutto il 2005.
LavoroPrevidenza

Rivalutazione definitiva sui trattamenti Inps

eDotto | 26/03/2005 Vengono ricalcolati dalla circolare Inps n. 54/05 i limiti pensionistici per il 2005, sulla base della perequazione automatica aggiornata al 2% con la nota 20 gennaio 2005 dall'Istat, contro il parametro previsionale dell'1,9% che il decreto interministeriale del 20 novembre 2004 aveva fissato.
LavoroPrevidenza

Volontari Inps, le aliquote degli autonomi

eDotto | 24/03/2005 Attraverso la circolare n. 51/2005 l'Inps stabilisce i nuovi importi contributivi per l'anno in corso. Gli importi si riferiscono ai prosecutori volontari artigiani, commercianti ed iscritti alla gestione separata.
PrevidenzaLavoro

Più difficile l'indennità di maternità

eDotto | 23/03/2005 Con circolare n. 50 del 2005, l'Istituto nazionale di previdenza sociale (INPS) detta regole rigide in ordine all'indennità di maternità: l'assegno non può essere versato in epoca successiva al termine del rapporto di lavoro con riguardo ai periodi di interdizione anticipata o prorogata riconosciuti dalle direzioni provinciali del lavoro, in relazione a mansioni ritenute rischiose in quanto pregiudizievoli alla salute dell'interessata.
PrevidenzaLavoroIndennità


Sui contributi ora prevale la linea dura

eDotto | 09/03/2005 Sull'omissione delle ritenute previdenziali si è espressa la Cassazione con la sentenza n. 4808 del 7 marzo 2005. Le Sezioni Unite della Corte hanno stabilito che l'omesso versamento di contributi previdenziali si verifica solo nel caso in cui il mancato pagamento non è accompagnato da altre irregolarità di denuncia, altrimenti si incorrerebbe nella violazione più grave dell'evasione contributiva
LavoroPrevidenzaContributi di lavoro dipendente

Tfr e fondi, il Welfare stringe i tempi

eDotto | 01/03/2005 Ministero del Welfare e parti sociali discuteranno probabilmente domani, 2 marzo 2005, i testi dei decreti che attuano la riforma della previdenza complementare. Il Ministero ha intanto deciso che l'Isvap conserverà il potere di vigilanza sulla stabilità degli intermediari assicurativi attivi nel segmento delle pensioni complementari.
PrevidenzaLavoro

Il bonus anti-anzianità "vale" 550 milioni

eDotto | 01/03/2005 La stima di quanto frutterà all'Istituto nazionale di previdenza sociale (INPS) il beneficio per quanti scelgano di posticipare il momento della pensione d'anzianità è negativa. Infatti, la I nota di variazione al bilancio preventivo 2005 dell'ente si riferisce ad una cifra inferiore ai 550 milioni nel corso dell'anno.
PrevidenzaLavoro