Avvocati: contributo locazioni per conduttori persone giuridiche

Avvocati: contributo locazioni per conduttori persone giuridiche

Cassa Forense ha indetto un ulteriore bando straordinario per assegnare contributi per canoni di locazione dello studio legale in favore di conduttori che esercitino la professione forense in forma associata o societaria.

L’iniziativa è stata assunta nell'ambito delle prestazioni a sostegno della professione previste nel Regolamento per l’erogazione dell’assistenza della Cassa e tenuto conto dell’attuale situazione emergenziale da Coronavirus.

Il nuovo bando n. II/2020 è stato pubblicato sul sito dell’Ente di previdenza degli avvocati il 26 aprile 2020 e segue l’analoga procedura, già avviata, per l’assegnazione di contributi per locazioni in favore di conduttori persone fisiche (Bando n. I/2020).

Cassa Forense: Bando a favore di associazioni professionali e STA

Si prevede, nello specifico, un contributo pari al 50% della spesa complessivamente documentata per canoni di locazione dello studio legale relativi al periodo 1° febbraio 2020 - 30 aprile 2020; il menzionato contributo non potrà superare 4mila euro, al netto di Iva.

Le domande, da inoltrare esclusivamente per via telematica (attraverso apposita procedura presente nell’area riservata del portale web di Cassa Forense), potranno essere presentate a partire dalle ore 9.00 di oggi, 27 aprile 2020, fino alle ore 24.00 del 27 maggio 2020.

Alle istanze dovrà essere allegata:

  • copia del contratto di locazione registrato e intestato all’associazione/STA;
  • copia delle fatture/quietanze di pagamento relativamente ai canoni del periodo febbraio/aprile 2020;
  • copia dell’atto costitutivo dell’associazione/STA e delle eventuali variazioni afferenti la rappresentanza legale.

Bando locazioni per conduttori persone fisiche: FAQ di chiarimento

Rispetto al precedente Bando riservato a conduttori - persone fisiche (n. I/2020), Cassa Forense ha nel frattempo pubblicato una scheda informativa con le risposte alle domande più frequenti ad essa pervenute.

Nelle FAQ, diffuse sul sito internet dell’Ente previdenziale, viene precisato che possono avanzare domanda anche i titolari di pensione di invalidità o di pensione di reversibilità erogate dalla Cassa o da altre forme di previdenza obbligatoria, purché risultino iscritti a Cassa Forense alla data di pubblicazione del bando.

Ulteriori indicazioni afferiscono ai casi di due o più di co-conduttori del medesimo contratto, alla documentazione da allegare alle domande e alle tipologie contrattuali ammesse dal bando.

Allegati

Anche in

  • edotto.com – Punto & Lex del 20 aprile 2020 - Cassa Forense: bonus anche a iscritti 2019 e 2020, contributo locazioni – Pergolari
ProfessionistiAvvocatiCasse di previdenza