Cndcec. Nuova proroga per il questionario antiriciclaggio

Pubblicato il


Cndcec. Nuova proroga per il questionario antiriciclaggio

Il termine per la compilazione del questionario antiriciclaggio per le attività di vigilanza e controllo da parte del campione di iscritti individuato dagli Ordini territoriali dei dottori commercialisti è stato ulteriormente prorogato al 10 marzo 2020.

Lo si apprende dall’Informativa n. 13 del 19 febbraio 2020, emanata dal Consiglio nazionale dei dottori commercialisti ed esperti contabili.

Il Cndcec ha disposto la nuova proroga facendo seguito alle varie istanze pervenute dagli Ordini territoriali, che intendono avvalersi della piattaforma “Concerto” ai fini della somministrazione del questionario per le attività di vigilanza e controllo sugli iscritti agli Ordini in merito all’osservanza della normativa antiriciclaggio.

Antiriciclaggio, poteri di vigilanza agli Ordini territoriali

Il DLgs. 231/2007 ha attribuito agli Ordini professionali, in qualità di organismi di autoregolamentazione, poteri di vigilanza e controllo sul rispetto degli obblighi antiriciclaggio da parte dei professionisti iscritti nei propri albi.

Pertanto, entro il 30 marzo di ogni anno, tali Ordini devono pubblicare una relazione contenente:

  • il numero dei decreti e delle altre misure sanzionatorie adottati nei confronti dei rispettivi iscritti nell’anno solare precedente;
  • il numero di segnalazioni di operazioni sospette ricevute per il successivo inoltro alla UIF;
  • il numero e la tipologia di misure disciplinari, adottate nei confronti dei rispettivi iscritti in seguito a violazioni gravi e ripetute in materia di controlli interni, di adeguata verifica della clientela, di conservazione e di segnalazione di operazioni sospette.

Il Cndcec, con l’Informativa n. 108/2019, ha messo a disposizione degli Ordini territoriali il documento “Antiriciclaggio: questionario per l’adempimento degli obblighi di vigilanza sugli iscritti (art. 11 D.Lgs. 231/2007, come modificato dal D.Lgs. 125/2019)”.

Tale questionario doveva essere reso disponibile entro il 31 dicembre 2019, richiedendone la compilazione entro il 31 gennaio 2020.

Tuttavia, le istanze avanzate dagli stessi Ordini territoriali hanno portato alla nuova proroga del termine di compilazione.

Antiriciclaggio, modalità di compilazione del questionario

La compilazione del questionario deve avvenire in modalità informatica, tramite la piattaforma e-learning “Concerto”.

Nello specifico, prima si deve effettuare l’accesso, con le proprie credenziali, al sito www.concerto.it e poi procedere alla compilazione online del questionario, cliccando sul link in alto a destra “Questionario Antiriciclaggio CNDCEC”.

In alternativa, sono consentiti la compilazione cartacea e l’invio a mezzo PEC al proprio Ordine di riferimento.

Nell’informativa n. 13/2020, il Consiglio nazionale conferma, inoltre, che il procedimento adottato per l’acquisizione dei dati è conforme alle disposizioni di cui al Reg. (Ue) 679/2016 GDPR.

Infine, si ribadisce che l’utilizzo del questionario è assolutamente facoltativo, dal momento che gli Ordini territoriali – in quanto organismi di autoregolamentazione – possono decidere di svolgere in altro modo le attività di vigilanza loro demandate per legge. Ad oggi, comunque, 86 Ordini territoriai hanno già deciso di avvalersene.

Allegati Anche in
  • edotto.com – Edicola del 21 dicembre 2019 - Cndcec. Proroga per il questionario antiriciclaggio. Software su procedimenti disciplinari – G. Lupoi