07 maggio 2015

Cooperative e trattamenti retributivi: uno sguardo al salario minimo legale previsto dal Jobs Act

Con sentenza n. 51/2015, la Corte Costituzionale ha dichiarato legittimo l’art. 7, comma 4, del D.L. n. 248/2007, conv. in L. n. 31/2008, nella parte in cui stabilisce che al socio lavoratore subordinato si applicano i minimi retributivi previsti dai contratti collettivi stipulati dalle organizzazioni sindacali comparativamente più rappresentative. La sentenza, subito posta in risalto dal Ministero del Lavoro con circolare n. 7068/2015 (e che è reperibile in massima anche nelle rubrica “Edicola”, www.edotto.com, del 29/04/2015), offre un interessante spunto di riflessione in relazione alle novità che potranno essere introdotte dal “Jobs Act” in materia di salario minimo legale previsto dall’art. 1, comma 7, lett. g), L. n. 183/2014.
Contenuto riservato! Accedi o registrati gratuitamente.