Fondo di integrazione salariale: le istruzioni ministeriali

Pubblicato il


Fondo di integrazione salariale: le istruzioni ministeriali

Ai sensi dell’art. 29, D.Lgs. n. 148/2015, a decorrere dal 1° gennaio 2016 il Fondo di Solidarietà Residuale ha assunto la denominazione di Fondo di Integrazione Salariale.

In virtù di quanto sopra, la Direzione Generale Ammortizzatori Sociali del Ministero del Lavoro, con news del 18 gennaio 2016, ha sottolineato che, nelle more della definizione della procedura amministrativa di adozione del decreto interministeriale relativo al Fondo di Integrazione Salariale, coloro che risultavano già iscritti al Fondo di Solidarietà Residuale, a decorrere dall’1 gennaio 2016, verseranno le nuove aliquote di contribuzione e potranno fruire delle nuove prestazioni di cui alla nuova normativa prevista dal D.Lgs. n. 148/2015 in materia di Fondo d'Integrazione Salariale.

A coloro i quali non avevano l'obbligo d'iscrizione, in base al vecchio regime, al Fondo di Solidarietà Residuale, l'applicazione della nuova normativa sarà conseguente solo all'adozione del suddetto decreto interministeriale.

Allegati Anche in
  • eDotto.com – Edicola del 29 dicembre 2015 - Operatività del Fondo di solidarietà residuale – Redazione eDotto